Piazza Verdi, nuova diffida di Legambiente e Italia Nostra

Legambiente e Italia Nostra hanno inviato, nella mattinata di oggi, una nuova diffida al Sindaco Federici in merito agli scavi in Piazza Verdi. Nei giorni scorsi, infatti, i membri del Comitato, presenti al presidio in Piazza, avevano notato che erano stati fatti dei segni sull’asfalto, troppo vicini ai pini. Il professor Luigi Sani, nelle sue prescrizioni di cantiere, aveva previsto una distanza di almeno 10 metri dal filare sottoposto a tutela.
In considerazione di ciò, le due associazioni ambientaliste diffidano il Sindaco del Comune della Spezia di voler predisporre alla ditta appaltatrice dei lavori in corso in Piazza Verdi il divieto di svolgere lavori di scavo in prossimità del filare di pini che non rispettino le prescrizioni della relazione e degli allegati alla perizia del Prof. Luigi Sani. Con richiesta di ricevere riscontro immediato e comunque non oltre il termine di 24 ore ed espressa riserva di procedere in via giudiziaria in caso di mancato positivo riscontro. Si avverte l’intimato che in caso di mancato spontaneo adempimento nel termine, gli intimanti procederanno senza ulteriore avviso in via giudiziaria onde ottenere la più ampia tutela dei loro diritti e dei diritti della cittadinanza oggetto di violazione.

Alla diffida è stato allegato reportage fotografico volto a dimostrare ciò di cui si scrive.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.