Anche gli abitanti di Montepertico difendono i loro alberi. Altra petizione al Comune.

A rischio abbattimento anche i pini del quartiere di Montepertico. Una nuova petizione promossa da alcuni cittadini per chiedere al Comune di non tagliarli e di salvaguardare e curare maggiormente l’area dove si trovano il campo sportivo e il parco giochi per bambini.

Dice Monica Ferrari, una delle promotrici della petizione: “Già 3 anni fa vennero abbattuti 18 meravigliosi pini con la scusa del rifacimento del manto stradale. Un’azione che si poteva risparmiare visto che in molti posti, qui in provincia a Le Grazie, è stato rifatto il manto stradale facendo un semplice sollevamento che tutelasse gli alberi e le loro radici. Due anni fa il Comune ripiantumò, al posto dei 18 pini tagliati, 9 piccoli liriodendri, piante originarie del Nord America che impiegheranno minimo 30 anni per diventare rigogliose e fare ombra. Io abito a Montepertico da quando sono bambina e mai ho sentito l’odore dei gas di scarico. Da quando hanno abbattuto quello che era il polmone verde del quartiere invece l’odore si sente perchè anche se tanti amministratori fanno finta di ignorarlo, gli alberi assorbono l’anidride carbonica trasformandola in ossigeno. Privare i cittadini del proprio verde è un reato”.

E’ possibile  firmare la petizione a tutela degli alberi di Montepertico presso il presidio “Per Piazza Verdi” o contattare Monica Ferrari al numero 340 56 94 956

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.