Verde pubblico: l’amministrazione si apra al confronto

Difesa e manutenzione del verde in città
Uniti associazioni ambientaliste e comitati civici
L’amministrazione comunale si apra al confronto su questi temi
Le associazioni ambientaliste spezzine Italia Nostra, Legambiente, LIPU e Wwf, assieme ai comitati dei cittadini impegnati in battaglie e vertenze che riguardano il verde urbano, la cura e manutenzione e la sua tutela e difesa, ritengono importante intervenire in maniera unitaria sul problema del verde pubblico in città.
Mai come in quest’ultimo anno gli alberi della nostra città sono stati minacciati dalle “motoseghe” dell’Amministrazione: in città in Viale Fieschi, Viale Amendola, Viale San Bartolomeo, in Piazza Verdi, in Piazza Europa – fino a pochi giorni fa sembrava anche sulla Cernaia e alla Pinetina – come in periferia a Montepertico, alla Costa di Murlo, a Campiglia, e in molti altri posti del nostro comune. Ovunque ci sia del verde l’Amministrazione comunale ha un’unica soluzione: Tagliare! Non importa che gli alberi siano sani, monumentali o magari centenari!
Questioni aperte come quelle di Piazza Verdi o di Viale Amendola, in cui sono stati tagliati, senza confrontarsi con la popolazione, i bellissimi platani centenari sono state affrontate dal Comune senza fornire reali e convincenti motivazioni che hanno portato al taglio di centinaia di piante. Spesso si paventano malattie che, se esistenti sarebbero comunque causate dall’incuria e dalla mancata manutenzione da parte del Comune, fino alla neppure troppo malcelata volontà, con le prove effettuate sui Pini di Piazza Verdi qualche settimana fa, di trovare la motivazione per il loro abbattimento al solo fine di lasciar campo libero ai portali di Buren.
Anche in virtù della nuova “legge sugli alberi”, in vigore da febbraio che tutela gli alberi storici in città, le associazioni e i comitati ritengono il tema della cura, manutenzione e difesa del verde urbano una questione prioritaria per la vita della nostra città e chiedono al Comune di cambiare rotta, di render conto ai cittadini delle scelte e, soprattutto di aprirsi al confronto con la popolazione, le associazioni e i comitati, avviando una nuova stagione della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini, che sono i legittimi fruitori e titolari dei diritti sulla città.
Italia Nostra La Spezia
Legambiente La Spezia
LIPU La Spezia
WWF La Spezia
Comitato Difesa Piazza Verdi
Comitato difesa scalinata Cernaia
Comitato Montepertico
Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.