La donna del mese: Marie Curie

La donna del mese di settembre è Marie Skłodowska, nota come Marie Curie, polacca naturalizzata prima russa e poi francese. Nata nel 1867 a Varsavia, per poter studiare si deve trasferire a Parigi, dove si laureò. Nel 1895 sposò Pierre Curie, che la aiutò a preparare la tesi di laurea: i coniugi scoprirono che la pechblenda, un materiale che stavano studiando, emetteva radiazioni: lavorando per quattro anni, riuscirono a isolare il radio, un elemento fino ad allora sconosciuto. Scoprirono che poteva essere utilizzando per combattere il cancro e decisero di non brevettarlo, in maniera che potesse essere utilizzato liberamente da tutti. Questa scoperta, d’importanza immensa, valse loro il premio Nobel per la fisica nel 1903 (lo divisero con Becquerel). Tre anni dopo Marie rimase vedova (Pierre morì travolto da un carro), sola con le due figlie, Eva e Irene.

Sostituì il marito nell’insegnamento, continuando i suoi studi. Riuscì a isolare il “radio metallico” e nel 1911 ricevette un secondo Premio Nobel, questa volta per la fisica. E’ l’unica donna a essere stata insignita per due volte del Premio Nobel e l’unica, assieme a Linus Pauling, ad averlo ottenuto in due distinti ambiti (chimica e pace), mentre gli altri due doppi Nobel li hanno ottenuti nel medesimo campo: John Barden in fisica e Frederick Sanger in chimica.

Nel 1914, allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, Marie lasciò l’insegnamento e, assieme alla figlia Irene, si recò al fronte, mettendo a disposizione dei soldati feriti la sua macchina ai raggi X. Rimase per tutta la vita, nonostante i successi, una donna semplice e modesta; rifiutò per due volte la Legion d’Onore e rimase fino alla fine nel suo laboratorio. Morì nel 1934, nel sanatorio di Sancellemoz, a causa delle radiazioni assorbite dal corpo nel corso della sua carriera.

I suoi studi sono stati portati avanti da Irene e dal marito e poi da Elena, la loro figlia.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.