Successo nazionale per l’attrice spezzina Sara Bertelà: vince il prestigioso Premio Le Maschere del Teatro

La nota attrice spezzina Sara Bertelà ha ottenuto uno dei massimi riconoscimenti teatrali: ha vinto il Premio Le Maschere del teatro italiano come miglior attrice protagonista per la commedia ”Exit”, scritta e diretta da Fausto Paravidino e prodotta dal Teatro Stabile di Bolzano.

Il premio era organizzato dal Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione con l’Agis (Associazione generale dello spettacolo). Ideati e curati da Luca De Fusco e Maurizio Giammusso,  Le Maschere sono un riconoscimento attribuito da una larga rappresentanza di critici, artisti e professionisti della scena ai propri colleghi. La Bertelà era sul palco insieme agli altri attori premiati:  tra gli altri, Valeria Parrella, Toni Servillo e Michela Cescon.

Una celebrità che La Spezia come da sempre accade, non ha saputo valorizzare al meglio. Addirittura la commissione del Teatro Civico formata da Marzia Ratti Cinzia Aloisini e Carlo Repetti nel dicembre scorso la collocò in basso nella graduatoria, superata persino da attori locali. Insomma, ci sono commissioni e commissioni, giurie e giurie. Noi diciamo solo: l’aver ottenuto questo premio che  a buon diritto può essere considerato il massimo riconoscimento del teatro italiano, vorrà pur dir qualcosa!

Il talento di Sara, dimostrato in prove d’attore difficili e intense come Una specie di Alaska da Pinter da noi visto al Teatro Franco Parenti di Milano, non può essere messo in discussione.

A Sara i nostri migliori auguri e mille felicitazioni per una carriera già luminosa ma che da oggi, siamo sicuri, diventerà brillantissima.

Diplomata alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, Sara Bertelà ha collaborato con i maggiori registi italiani sia in ambito cinematografico, sia in quello teatrale. Nelle ultime tre stagioni ha stretto un legame molto forte con lo Stabile bolzanino: oltre ad essere protagonista in ”Exit” di Paravidino, ha interpretato gli spettacoli ”Il ritorno” di Carlotta Clerici e ”Troiane” di Euripide per la regia di Marco Bernardi.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.