Terme di Montecatini: sorgente naturale di benessere

Da secoli Montecatini Terme è considerata luogo di rigenerazione e benessere grazie allo straordinario dono delle acque che dalle profondità del sottosuolo (dopo un lungo tragitto attraverso depositi di calcare, diaspri e argilla) sgorgano in prestigiosi stabilimenti termali immersi in parchi meravigliosi: Tettuccio, Regina, Excelsior, Leopoldine, Salute, Redi e Torretta.

Sono acque purissime e ricche di elementi preziosi normalmente presenti nell’organismo umano. Anche se la cura idropinica, ovvero per bibita, è la più nota, alle Terme si praticano massaggi, terapie fisiche, fanghi, saune, bagni ozonizzati, trattamenti estetici, olistici, cure inalatorie, programmi antiage e una gamma personalizzata di soluzioni innovative nel campo del benessere.

Una visita a Montecatini alto, ricco di storia e dal panorama stupendo, è sicuramente d’obbligo, possibilmente raggiungendolo con la storica funicolare: inaugurata nel 1898, sembra uno di quei trenini dei film western che venivano assaltati dagli Indiani. L’idea di costuire un impianto a fune tra Montecatini Alto e Montecatini Terme, allora chiamati rispettivamente “Castello” e “Bagni di Montecatini”, fu  prospettata alla fine del XIX secolo dall’ingegnere genovese Alessandro Ferretti. I due trenini rossi vennero azionati dalla grossa caldaia a vapore, situata alla stazione a monte, fino al 1921, dopo di che, con l’avvento dell’elettricità, il metodo di trazione venne affidato ad un potente motore elettrico. Il servizio della funicolare trascorse anni tranquilli fino al 2 settembre 1944, giorno in cui una pattuglia di guastatori in ritirata, facendo brillare alcune mine applicate alle varie parti dell’impianto, causò ingenti distruzioni e la rese inservibile fino al 1949, anno in cui vennero eseguiti i restauri necessari per la riattivazione. Finita la guerra seguirono gli anni della ripresa economica, Montecatini divenne una meta termale di gran fascino per le migliaia di vacanzieri che la frequentavano durante la stagione estiva e la funicolare era sempre più sfruttata dai turisti che volevano visitare il “Castello”.  Negli anni, per garantire una sempre maggiore sicurezza ai viaggiatori, sono state sostituite varie parti meccaniche di traino ed effettuati ammodernamenti d’impianto molto consistenti. Non sono stati però modificati i due storici vagoncini che si “salutano” come sempre a metà percorso. Tale e quale è rimasta la struttura, costituita da tre scompartimenti con panche di legno e due balconcini esterni, che sono i posti più ambiti da cui si domina un bellissimo panorama.

 Per il nostro soggiorno a Montecatini abbiamo scelto il Golf Hotel Corallo, un albergo accogliente, a due passi dal centro e da tutte le stazioni termali: dispone di una bella piscina nella terrazza-solarium, un eccellente ristorante e garantisce un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.