Quartieri del Levante, risposta all’Autorità Portuale

Dopo i rilevamenti e le verifiche dell’Arpal,il Coordinamento dei Quartieri del Levante ha “denunciato il superamento dei livelli di legge dell’inquinamento acustico” e la risposta sulla stampa dell’Autorità Portuale è,a nostro parere,alquanto confusa ed inconcludente in quanto recita il solito teatrino,che dura da anni,con le stesse promesse a cui non ha adempiuto negli ultimi 4 anni e mezzo.
Ovvero non ha provveduto all’abbattimento dell’inquinamento acustico già previsto nei preliminari e nelle prescrizioni contenute nel Piano Regolatore Portuale e ciò con gravi ricadute sul diritto alla quiete pubblica oltre che sulla salute dei cittadini residenti nei quartieri adiacenti al Porto Commerciale.
Visto che la tutela della salute dei cittadini è la massima priorità,valutiamo molto strano che l’Autorità Portuale abbia finanziato opere di secondaria importanza,costate però milioni e milioni di euro,al solo scopo di fare immagine mentre ha tralasciato la realizzazione di strutture necessarie per SVILUPPO-LAVORO-AMBIENTE,già previste per la legge urbanistica nel Piano Regolatore Portuale.
Sugli inadempimenti riguardanti l’inquinamento acustico nei quartieri cittadini sono responsabili,insieme all’Autorità Portuale,anche il Sindaco e la Giunta Comunale e sono pertanto loro che devono dirci COSA SI E’ FATTO NEI 4 ANNI E MEZZO PASSATI al fine di prevenire che i livelli di inquinamento rimanessero allo stesso livello o,addirittura,si alzassero rispetto a 4 anni fa.
Riteniamo necessario ricordare che l’acquisto della centralina Mobile di ultima generazione per le verifiche ambientali è stata una conquista dei cittadini del levante che,per arrivare alla convivenza Porto-Città,cercarono e trovarono l’intesa con i precedenti presidenti dell’Autorità Portuale(Dott.Bucchioni prima e Cirillo Orlando dopo),col Sindaco G.Pagano e con la V Circoscrizione..
Non possiamo non notare che negli ultimi mesi una parte della stampa locale è molto puntuale nel pubblicare i comunicati di alcune istituzioni( a volte strumentali) e molto meno nel trasmettere la voce dei cittadini .
Noi pensiamo che la verità non stia da una sola parte e farla passare come tale (anche quando non lo è) con i soliti TAM-TAM MEDIATICI sui cittadini solo per la ricerca di consensi ha come conclusione che si lascia passare il decisionismo istituzionale come cosa giusta mentre non lo è affatto.
Noi Cittadini-Comitati-Associazioni ambientaliste restiamo sempre per una CONCRETA PARTECIPAZIONE SUI CONTROLLI AMBIENTALI E SOSTENIAMO CHE LE COMMISSIONI DEBBANO ESSERE PUBBLICHE cosa che dopo l’avvento dell’ultimo
Presidente,oggi decaduto e riciclato come Commissario dell’A.P,e con questa giunta comunale tali valori siano svaniti e lo si capisce ancor meglio se si valuta la composizione del”COMITATO PORTUALE”(L.84/94)
IL COORDINAMENTO DEI QUARTIERI DEL LEVANTE
IL PRESIDENTE FRANCO ARBASETTI

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.