Spezia, la prima è di pareggio

Spezia-Cittadella-0-0

 

SPEZIA (4-2-3-1): Leali 6,5; Madonna 6,5 (53’ Baldanzeddu 6), Lisuzzo 6,5, Ceccarelli 6,5, Migliore 7; Bovo 6,5, Porcari 6 (74’ Moretti 6); Culina 6, Sansovini 6, Rivas 6 (65’ Ciurria 6,5); Ebagua 6. (Valentini, Sammarco, Magnusson, Ferrari). All.: Stroppa.

 

CITTADELLA (4-4-2): Di Gennaro 7; Pecorini 6 (65’ Sosa sv), Gasparetto 6, Pellizzer 6, Marino 6; Di Roberto 6, Busellato 6, La Camera 6, Lora 5; Montini 5,5 (59’ Perez 6), Dumitru 6 (88’ Coly sv). (Pierobon, Minesso, Alborno, De Leidi). All.: Foscarini.

 

 

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano 5,5.

 

 

NOTE: Spettatori 6200 circa di cui 2031 paganti (4055 abbonati). Terreno sintetico in perfette condizioni. Serata calda, cielo nuvoloso. Ammoniti: Moretti, Busellato, La Camera, Marino. Espulsi: Busellato per doppia ammonizione, Lora. Angoli: 10 a 6. Recupero: 0’; 4’.

 

Spezia-Cittadella finisce senza reti. Gara ostica come nelle previsioni per gli uomini di mister Stroppa. Già questo Cittadella “indigesto” per le aquile che non riescono quasi mai a superarlo. Quel “diavolo” di mister Foscarini è riuscito ancora una volta a uscire indenne dal Picco. Anche questa volta i veneti ben messi in campo hanno fatto soffrire lo Spezia. Non è bastato il cuore aquilotto, i calciatori spezzini si sono battuti per tutta la gara ma non sono riusciti a far saltare il fortino del Cittadella.

Mister Stroppa conferma l’anti Genoa di sabato scorso, con Ebagua al posto di Ferrari al centro dell’attacco. Mister Foscarini imbriglia bene il centrocampo aquilotto e così nel primo tempo è difficile vedere trame di gioco da parte dello Spezia. Al 20’ una grande accelerazione di Madonna sulla corsia di destra non basta a mettere una palla invitante in area senza che nessun compagno sia in grado di finalizzarla. Al 34’ risponde il Cittadella con Busellato che trova Leali pronto dopo che la sfera è deviata per ben due volte senza impensierire il portiere aquilotto. Il primo tempo finisce col Cittadella in avanti che mette apprensione alla retroguardia ligure con un colpo di tacco di Marino in area di rigore.

La ripresa è più vibrante, vuoi perché i padroni di casa giocano meglio, vuoi perché i veneti non demordono. Al 53’ Rivas ben lanciato da Sansovini si fa ribattere la palla da un attento Di Gennaro che mette in angolo. Al 66’ Dumitru per i veneti in contropiede spreca mettendo a lato la sfera. Lo Spezia è vivace ma anche il Cittadella riparte in contropiede mettendo in difficoltà la difesa spezzina. Al 71’ il croato Culina si fa parare il tiro da ottima posizione, l’azione prosegue ed Ebagua calciando trova una testa di un difensore veneto che gli impedisce di segnare la rete del vantaggio. Al 72’ ancora Dumitru in contropiede crea scompenso mettendo alto la sfera da buona posizione. Al 90’ Ciurria spreca una ghiotta occasione davanti al portiere veneto. Al 92’ viene espulso per un brutto fallo da dietro a centrocampo Lora; poco dopo al 94’ per doppio giallo ecco lasciare il campo Busellato ma ormai il match è ai titoli di coda e così finisce in parità la prima giornata di campionato. Ricordando il tris subito nello scorso campionato in casa aquilotta equivale quasi a una mezza vittoria, per mister Foscarini continua a portare bene giocare qui in riva al golfo, al Picco.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.