Per scavare dove dobbiamo scavare per dove dobbiamo scavare???

La telenovela del tubo rotto d’acqua continua.

Pare che il laghetto davanti alla pasticceria Fiorini di acqua bianca non sia stato generato volontariamente, insomma, nessuna vasca di Buren prima del tempo. E’ stato accidentale. Del resto basta passare intorno alle transenne per l’occasione triplicate di strati di teloni stile millefoglie (beh, c’è Fiorini lì quindi sono in tema…) per capire che qualcosa non va . Insomma,“Houston abbiamo un problema”.  Quindi alle 14,30 di un giorno feriale dopo alcune settimane dall’accaduto, finalmente si interviene con una idrovora e si butta l’acqua fuori in una canaletta. Giochi d’acqua insomma. 

Ma quale è stato il problema? Pare che -si dice, si mormora, si vocifera, si insinua, si dice sottobanco tra un caffè e una millefoglie-l’azienda municipalizzata abbia fornito mappature con le tracce dei tubi che non corrispondevanoe quindi si è bucato dove non si doveva bucare generando il buco nell’acqua. Noi non ci crediamo, è impossibile. Comunque la situazione, citando il famoso film di Totò e Peppino a Milano che chiedono informazioni al vigile che credono foresto, potrebbe essere stata questa:

“Per scavare dove dobbiamo scavare, per dove dobbiamo scavare?”

(…continua…)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.