Piazza Verdi finisce di nuovo sulla stampa nazionale: Repubblica dà spazio al Comitato

Alle ore 9 di lunedì 19 agosto il cantiere di Piazza Verdi risulta ancora chiuso. Nella settimana passata non è stato fatto granché, solo i consueti spostamenti di detriti e mezzi di lavoro e non meglio identificate “misurazioni” per un non meglio identificato “nuovo scavo”. Il timore di ambientalisti e Comitato è che questo scavo debba essere fatto troppo vicino ai pini, quindi Legambiente e Italia Nostra hanno inviato una nuova diffida, indirizzata alla Nec srl e al direttore del cantiere, a eseguire nuovi scavi che possano danneggiare, anche indirettamente, l’alberatura centrale.

Mentre si attende il parere della Soprintendenza, che potrebbe bloccare i lavori, la vicenda Piazza Verdi continua a tener banco, anche sulla stampa nazionale. Ieri, infatti, La Repubblica ha pubblicato il comunicato del Comitato e delle associazioni ambientaliste in risposta all’articolo apparso il 5 agosto sullo stesso quotidiano, articolo in difesa del progetto Vannetti/Buren.

Comitato, Legambiente e Italia Nostra puntualizzano che:

il Comune ha dichiarato il degrado di Piazza Verdi, zona circondata da pregevoli palazzi

il progetto Buren ne cancellerebbe la forma storica

il sottosuolo della Piazza è geologicamente fragile

non ci sarebbe pedonalizzazione, ma transito di autobus

il Comune ha ignorato le petizioni dei cittadini, scegliendo un percorso non partecipato

i costi sono molto alti, sia quelli di realizzazione che quelli di manutenzione futura

il Comune ha fornito a progettisti e Soprintendenza dati erronei in spregio alle leggi di tutela

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.