E ora si attaccheranno ai tubi del gas?

Allora ricapitoliamo, i pini sono vincolati dalla legge dei 70 anni, anche la circolare della Sovrintendenza lo afferma e si riserva anche di dare una risposta definitiva sulla valutazione dell’interesse storico artistico dell’intera area –alberi inclusi-; quindi sul piano dell’abbattimento libero, niente da fare. Allora ecco l’ideona del superperito commissionato dal Palazzo: mai si sono occupati di conoscere lo stato di salute degli alberi della Piazza ma ora in tutta fretta serve un attestato di vecchia costituzione (ma non avevano cinquant’anni secondo il Comune?) e magari di instabilità (visto che c’erano le scuole, come mai non ci hanno pensato prima?). E il perito fa la sua relazione: dice che tutto sommato gli alberi, a parte un caso isolato, sono in buona salute. Insomma, ci vuole solo un po’ di manutenzione, sono alberi di 75 anni che potrebbero vivere ancora molto a lungo; piuttosto, curiamoli perché stanno in un ambiente urbano e hanno radici superficiali che possono essere danneggiati da recenti scavi…Anche alla nonna si dà la medicina no? Forse la nonna non tornerà a zampettare nelle balere però magari è contenta se non la conduci da viva nella camera mortuaria. Quindi anche qui nisba, niente, riprova. Altre idee? Gliele proviamo a suggerire noi al Sindaco, giunta, vicesindaco: forse si può dire che c’è un tubo del gas che perde proprio sotto i pini, quelli vicini al Classico, e che bisogna sostituirlo, che il tubo è marcio e bisogna farlo subito. Che importa se il perito non capisce che c’è una urgenza. Altri daranno l’autorizzazione. Ragioni di pubblica sicurezza, è un’ipotesi idiota, però chissà a volte come insegnano i film d’avventura, la realtà supera la più fervida immaginazione e qui siamo proprio dentro una “detective story”…. Prima di affermare fischi per fiaschi però, chiediamo a un assessore se sotto i pini ci possa essere un tubo di gas da sostituire e che guarda caso va a lambire proprio le povere radici degli alberi; mica sono stupidi gli assessori, leggono le carte, sanno, escono, vedono gente, fanno cose (cit. da Nanni Moretti, oggi è il suo compleanno…). E al telefono, chiamato dalla redazione di Laspeziaoggi l’Assessore Mori che ogni tanto passa dalla piazza in bicicletta, risponde con grande flemma di non preoccuparsi: i tubi del gas passano ben lontano dai pini, a ridosso dei marciapiedi. Quindi, niente da fare, non si può usare questa scusa, insomma questo argomento. Non va bene.Non ci si può attaccare ai tubi.

Ma se non si attaccano ai tubi a che si attaccheranno?

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.