Spezia, il dopo Genoa in sala stampa

Mister Stroppa commenta così il superamento del turno di coppa Italia: “Dopo una serata di un certo tipo come questa, l’importante è non esaltarci. Dobbiamo essere consci di dover eliminare certi errori soprattutto durante il nostro possesso palla. Non possiamo concedere agli avversari certi vantaggi. Poi questa sera avevamo di fronte il Genoa che non ha certo bisogno di certi nostri aiuti difensivi. Ho visto ancora una volta un grande temperamento nei miei ragazzi quando siamo andati in svantaggio. Negli spogliatoi ho infatti detto a loro di giocare come sapessero ed infatti nella ripresa abbiamo creato ma poi abbiamo letteralmente regalato l’azione che poi ha propiziato il fallo di mano e quindi il rigore, non si può commettere un errore del genere a pochi minuti dalla fine, mettendo in discussione il risultato. Siamo sulla strada giusta, attraverso il lavoro possiamo migliorarci e dare continuità alle nostre prestazioni. Siamo in crescita ma guai ad adagiarsi su quanto visto questa sera. Siamo contenti per il risultato ma la cosa che più mi ha fatto piacere è stato il ringraziamento della tifoseria alla fine dei supplementari, ancor prima di calciare i rigori, quindi senza sapere il risultato finale. Sono queste le cose che gratificano un gruppo come il nostro.”.

 

Mister Liverani (Genoa) commenta pacato il match: “Lascia amarezza essere eliminato così, ci tenevamo a passare il turno, ma senza esaltarci se fossimo passati, non dobbiamo ora essere depressi, mi conforta l’atteggiamento dei miei ragazzi. A fine gara anche il nostro presidente è entrato negli spogliatoi per rincuorare i ragazzi, adesso dobbiamo pensare all’inizio del campionato. Abbiamo tutto il tempo per sistemarci al meglio, dobbiamo evitare certi errori che anche stasera ho visto. Non posso recriminare nulla ai miei giocatori, stasera ho visto la voglia necessaria che sarà quella che ci porterà lontano. Ad agosto certi valori sono ancora inespressi ed è inevitabile che certi risultati ci possano stare”.

 

Il portiere aquilotto Leali commenta così la vittoria ai rigori: “Sono contentissimo di aver superato il turno contro una formazione di prestigio come il Genoa. Sapevamo quanto ci tenessero i nostri tifosi. Certo era iniziata male, visto l’episodio fortuito del loro vantaggio con quel rimpallo di Gilardino che mi aveva ingannato. Però poi è finita meglio con la parata sul rigore decisivo calciato da Lodi. Sappiamo che il campionato di B è tutta un’altra cosa, quindi da sabato prossimo la musica cambierà certamente, noi dobbiamo essere bravi a prepararci e a cercare ancora di più di diminuire gli errori che ancora commettiamo, mi aspetto molto da questo campionato nello Spezia, in una società importante, con una tifoseria appassionata, in una piazza di primo piano”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.