Spezia, il dopo Pro Patria di coppa

Mister Stroppa commenta il suo esordio ufficiale al “Picco” di questa sera: “Dopo aver subìto due reti, tra l’altro due eurogol di Serafini per la quale ho fatto i complimenti al giocatore, era difficile rimontare. Invece i ragazzi hanno dimostrato dal punto di vista caratteriale di esserci, ancora un po’ meno da quello fisico anche se alla fine eravamo noi ad andare ancora forte con gli avversari ormai spenti. Ciurrìa avevo paura a schierarlo, non volevo bruciarlo, poi sul 0-2 mi sono detto che era il caso di rischiarlo. Diventa difficile giocare contro queste squadre che si chiudono ma del resto alla vigilia lo avevo puntualizzato che la Pro Patria si conosce a memoria, ha cambiato poco quindi sarebbe stato difficile affrontarla. Noi siamo ancora sulla strada del lavoro per mettere a punto i diversi meccanismi. I gol su palla inattiva mi hanno fatto piacere perché in allenamento li proviamo sempre, come sono stato contento che abbiamo superato il turno soffrendo, ci fa solo bene. Questa partita è lo spartiacque tra amichevoli e calcio che conta, d’ora in avanti saranno incontri importanti, del resto i tifosi ci tenevano a giocare contro il Genoa nel prossimo turno”.

 

Interviene anche il presidente Tacoli in sala stampa:”Contento della vittoria, devo ringraziare tutti, complimenti al mister al direttore sportivo ai ragazzi e a tutti quelli che hanno voluto ripresentare lo stadio, come avete visto, con un piccolo ritocco. Adesso Spezia-Genoa deve essere una festa, dico solo che giocando tra le proprie mura abbiamo la possibilità di trascorrere una serata di sport. Il mercato? Con calma ormai siamo alla fine, vediamo cosa possiamo ancora fare da qui a fine mese ma ormai la rosa è completa”.

 

Mister Colombo commenta perplesso il match: “Non so se essere soddisfatto per quello che abbiamo fatto o essere amareggiato per aver perso una ghiotta occasione. Essere in vantaggio per due reti non è da poco qui alla Spezia ma poi loro sono stati bravi a segnare subito il gol che ha riaperto il match. Peccato, poteva starci anche un rigore per noi ma pazienza. Ho visto un grande spirito dei miei ragazzi che mi fa essere ottimista per il futuro. Molto umili e poi in campo molto concentrati: questo dimostra che hanno dei grandi valori i miei calciatori. Serafini? Nulla da dire, quando fa questi gol, c’è solo da fargli i complimenti. Qualche sbavatura in difesa per aver preso due gol su calcio d’angolo mi lasciano con l’amaro in bocca, comunque sono molto fiducioso per il futuro”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.