Il problema delle discariche di servizio all’interno del piano di Riassetto dell’Acam

I cittadini dei quartieri e delle colline del Levante spezzino ritengono nebuloso ed a rischio il destino del buco della ex discarica di Saturnia posta sopra l’abitato del quartiere di Pagliari . Il rischio vero è quello che, se la discarica di Mangina non potesse essere autorizzata come discarica di servizio, resterebbe Saturnia l’unica possibilità per conferimenti plurimi sino ad oggi “non precisati”. Il tutto senza la condivisione dei cittadini del Levante facendo saltare gli accordi ”mai più’ discariche sulle colline del Levante.”

Pare sia il tempo di fare chiarezza sul destino del “buco di Saturnia” subito dopo le procedure di caratterizzazione e bonifica,come previsto dalla conferenza decisoria del ministero dell’ambiente del 2/04/2012,pervenuta anche alla territoriale di Pagliari.

Quali sono i conferimenti e le modalità per la messa in sicurezza?

Resta chiaro che i cittadini insistono da anni perché gli eventuali conferimenti siano precisati e selezionati nel rispetto delle normative e non un’apertura ad una gamma numerosa di conferimenti.

Difficilmente, in questo caso, si riuscirebbe a far funzionare i controlli esattamente come successe nel passato.

Gli stessi dovranno essere quelli stabiliti ed agli stessi potranno accedere anche i rappresentanti delle associazioni ambientali ed i cittadini del quartiere.

 

Coordinamento quartieri del levante

 

Il presidente

Franco Arbasetti

 

La coordinatrice di Pagliari

Rita Casagrande

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.