Voci contro le mafie: Giulio Cavalli

Ogni persona che parla della mia storia mi protegge“. Così scrive, oggi, Giulio Cavalli, sulla sua bacheca FaceBook. Attore,autore dei suoi testi, ex consigliere della regione Lombardia, Cavalli è una delle voci più forti contro la ‘ndrangheta al Nord. E, alla faccia di chi dice che la mafia al Nord è solo un’invenzione per screditare la Lega (sì, qualcuno l’ha detto), Cavalli da anni è costretto a vivere scortato, a causa delle numerose minacce ricevute. Negli ultimi mesi, racconta l’attore sempre dalla sua pagina FaceBook, alle minacce di morte si sono aggiunte anche le delegittimazioni, i pettegolezzi e le chiacchiere sulla sua vita privata. E, sempre strisciante sullo sfondo, l’accusa di essere “minacciato per finta”… uno, insomma, che usa l’antimafia per farsi pubblicità. Dove non arrivano le minacce, si sa, arriva la delegittimazione, che porta all’isolamento.

E oggi Cavalli quelle persone che hanno parlato male di lui, che hanno ridimensionato il suo problema, catalogandolo come fenomeno mediatico, vorrebbe guardarle negli occhi. Oggi che alcune dichiarazioni di un ex boss hanno rivelato che esisteva un piano per ucciderlo. La ‘ndrangheta voleva ucciderlo, ma non in maniera plateale… no, come fosse un incidente. Oppure, con una siringa nel braccio, per gettare fango su di lui anche da morto.

Niente che facesse pensare alla mano della mafia, insomma.

A Giulio Cavalli, voce libera e coraggiosa contro la violenza mafiosa, che a fine mese potrebbe trovarsi senza scorta (fonte: IlFattoQuotidiano) va tutta la nostra solidarietà. E, se è vero che ogni persona che parla della sua storia lo protegge, sarebbe bello che fossero in tanti, tantissimi, a parlare di queste vicende.

www.giuliocavalli.net

Pagina di sostegno su FB.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.