Coordinamento quartieri del Levante, intervento su Forcieri

OGGETTO: PROCEDURA PER LE CANDIDATURE E LA NOMINA DEL PRESIDENTE DELL’AUTORITA’ PORTUALE DI LA SPEZIA E NOMINA PRO TEMPORE DEL COMMISSARIO DELL’AUTORITA’ PORTUALE DI LA SPEZIA.

Con sorpresa apprendiamo dalla stampa cittadina che l’attuale Presidente uscente dell’Autorità Portuale dopo i 45 giorni di “PROROGATO” è stato nominato COMMISSARIO DELL’A.P.

Le migliaia di cittadini del levante spezzino rilevano come per normative vigenti(L.84/94) tale nomina si presume “NON CORRETTA”.

La procedura della Candidature della”TERNA” ci pare errata poiché è comprovato che alcuni di questi “NON SONO ESPERTI E NON HANNO REQUISITI SOSTANZIALI E DI CONOSCIENZA”professionale sul TRASPORTO MARITTIMO(vedi CANDIDATURE DELLA PROVINCIA E DELLA CAMERA DI COMMERCIO)

A questo punto pare che “LA PROCEDURA SULLA TERNA DELLE CANDIDATURE SIA DA RIFARE”.

Inoltre richiamiamo l’attenzione sulla legge 190 dell’Aprile 2012 e le seguenti esemplificazioni sulla stessa legge riscontrate sulla Gazzetta ufficiale dell’Aprile 2013 in cui si precisa che un parlamentare uscente “NON PUO’ ACCEDERE PER UN PERIODO SUCCESSIVO”a cariche di ENTI PUBBLICI.

Riconfermiamo come cittadini dei quartieri del LEVANTE DEL GOLFO DI LA SPEZIA”UN GIUDIZIO NEGATIVO”sull’operato dell’attuale Presidente USCENTE poiché nel suo ruolo nei quattro anni passati “NON HA RISPETTATO i contenuti del PIANO REGOLATORE PORTUALE,strumento di legge e frutto di intese con enti locali e la Regione Liguria(votato dal consiglio regionale ligure il 19 dicembre 2006).

Rileviamo inoltre come l’attuale Autorità Portuale uscente abbia indirizzato risorse economiche a sua disposizione su iniziative strutturali che “NON FANNO PARTE DELLE PRIORITA’ DI INVESTIMENTI” contenuti nel P.R.P.previste nelle intese con gli Enti locali con conseguenti ritardi e gravi danni alla funzionalità del PORTO COMMERCIALE SPEZZINO.

Da parte nostra quindi la richiesta di una “DISCONTINUITA’” sulla nomina del prossimo Presidente dell’A.P. spezzina perché non ha onorato gli impegni presi a cui sono legate le priorita’ dello sviluppo e del lavoro portuale.

Restiamo in attesa sulle scelte delle ISTITUZIONI COMPETENTI e segnaliamo che per la prima volta da moltissimi anni”NON SONO STATE RILASCIATE ad oggi LE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME” agli operatori (miticoltura-rimessaggio-associazioni-etc) della COSTA DEL LEVANTE mettendo a RISCHIO LAVORO centinaia di famiglie.

SEGNALIAMO INOLTRE CHE CONTRO LE INADEMPIENZE SUL P.R.P CHE DURANO DA MESI,SONO STATI DEPOSITATI AL TAR LIGURIA ALCUNI RICORSI CONTRO L’A.P.SOSTENUTI DAI CITTADINI DEI QUARTIERI.(12.000 TRA RESIDENTI ED OPERATORI) e la prima udienza avrà luogo entro la fine del 2013.

 

IL COORDINAMENTO DEI QUARTIERI

DEL LEVANTE

 

IL PRESIDENTE

 

FRANCO ARBASETTI

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.