Festival delle arti comiche a San Terenzo

San Terenzo torna ad essere la capitale della risata, con il Festival della Arti Comiche, in programma nel borgo dal 23 al 25 luglio.
Tre serate all’insegna della musica e del divertimento, sotto la direzione artistica di Antonella Questa (Compagnia LaQ Prod ) con il contributo del comune di Lerici, STL e Proloco di San Terenzo.
“ Siamo lieti che Antonella porti avanti ogni anno con immutato entusiasmo, e sulla scia del successo delle precedenti edizioni, il progetto delle arti comiche – affermano il sindaco Caluri e l’assessore alla cultura Olga Tartarini. – Attrice affermata e in tournée in numerosi teatri italiani, Antonella è sempre rimasta legata al suo paese ed è molto bello vedere che, fra uno spettacolo e l’altro, riesca sempre a trovare il tempo e la voglia di puntare sul territorio, con un Festival di qualità e di grande richiamo”.
“Torno sempre con piacere a proporre il festival a San Terenzo – afferma Antonella Questa – ogni anno trovo un’accoglienza straordinaria, con un pubblico attento e divertito. Ringrazio quindi il comune di Lerici, la Stl e la Proloco, in particolar modo la presidente Bianca Cardosi per il prezioso supporto logistico e organizzativo, componente fondamentale del successo del festival”.
Il primo appuntamento, in programma martedì 23 luglio è al Parco Shelley, con lo spettacolo di teatro e musica con Silvia Paoli e Francesco Canavese “LIVIA – facciamo che io ero morta tu eri un principe mi davi un bacio e io rivivevo”. Livia è una persona normale, fa la maestra in un asilo, non è particolarmente bella né particolarmente brutta, ha una cultura media, è una single che aspetta il Principe Azzurro.
Insomma, niente di nuovo, se non il fatto che Livia racconta la propria quotidianità a modo suo; ed il suo è un modo comico, poetico e disarmato quando il suo stupore e la sua meraviglia toccano la vita di tutti i giorni, quando la sua sensibilità si incrocia con quella degli altri.
E’ il nostro mondo, quello delle frasi fatte, dei vestiti alla moda, della paura di essere sbagliati, raccontati da una donna che osserva e vive cercando di stare al passo ma trovandosi sempre in qualche modo inadeguata rispetto a quello che la socialità le richiede con regole di stile e di comportamento.
In scena un’attrice ed un musicista; le canzoni intersecano la narrazione e diventano quasi un rifugio demodé, lasciano intravedere la verità della protagonista, quel bisogno di intimità e amore che sta nel cuore di Livia.
Mercoledì 24 luglio al Parco Shelley la band Camillocromo porterà in scena “Musica per Ciarlatani, Ballerine & Tabarin”. Ritmi popolari, sonorità circensi, echi felliniani e tanto swing si troveranno uniti ad ingredienti speziati, gag divertenti e follie inattese; lo spettatore sarà così catapultato verso scenari immaginari, memorie fanciullesche, attraverso gli ingranaggi di una vecchia giostra…
Sei personaggi ammiccanti trasformeranno un concerto in uno spettacolo strabiliante, dove musica e teatro saranno i protagonisti assoluti della scena.
In chiusura, giovedì 25 luglio sul lungomare di San Terenzo si esibirà la Dirty Dixie jazz band con “Roaring Jazz”. Una piccola formazione che ripropone il jazz primordiale di inizio ‘900 nello stesso stile e nelle stesse situazioni in cui è nato e si è sviluppato: melodie divertenti e brillanti, riviste attraverso un’improvvisazione energica e rauca, e presentate con spirito chiassoso ed esuberante, che ora come cent’anni fa sanno sorprendere e trascinare il pubblico.
Gli spettacoli avranno inizio alle 21.30. In caso di maltempo gli spettacoli in programma al Parco Shelley si terranno all’Auditorium delle scuole medie di San Terenzo, in Via Gozzano.

Tutto il programma e le informazioni si trovano sul sito:
www.laq-prod.net

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.