Pali della luce intelligenti, pannelli fotovoltaici sulle scuole e illuminazione al Led grazie all’Enel

Stamattina a Palazzo Civico si è svolta la conferenza stampa con cui l’Amministrazione ha presentato le novità per l’energia e l’illuminazione cittadina grazie ai soldi di Enel. Non è ancora stato firmato l’accordo, ma è nell’aria (un po’ come le particelle di carbone): grazie a una convenzione socio-economica bloccata nel 2006 e ora sbloccata, Enel fornirà al Comune almeno 10 milioni di euro, forse anche 12. Ora il progetto dovrà passare all’esame del Consiglio Comunale. A presentare questa grande novità sono stati il sindaco Federici e gli assessori Ruggia, Del Prato e Natale.

Grazie a questi soldi, verranno rifatti tutti i punti luce della città al led (come in Via XX Settembre e Galleria Spallanzani), alcune scuole verranno dotate di pannelli fotovoltaici (a giorni inizierà lo screening degli edifici, assicura il vicesindaco) e i pali della luce diventeranno intelligenti (come la mobilità); oltre che illuminazione, forniranno servizio wi-fi e telecamere di sicurezza.

Enel smetterà l’uso dell’ipoclorito per pulire le conduttore e utilizzerà il biossido di sodio, meno inquinante, per tutelare le miticolture.

“Il rimborso dell’ICI, questa convenzione e l’AIA” dice Federici “sono slegate tra loro”, aggiungendo di aver chiesto a Enel di utilizzare degli speciali filtri a manica, che abbattono l’emissione di microparticelle.

E la dismissione del gruppo a carbone? Non è un’ipotesi astratta, assicura Federici. E’ la speranza dell’Amministrazione, che potrebbe verificarsi in caso di nuovo piano energetico del Governo. Il Comune ci spera e si sta muovendo nella maniera più intelligente possibile, assicura il sindaco, dicendosi “dispiaciuto per chi la pensa in modo diverso”.

Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.