Riorganizzazione scolastica, ci scrive Mariano Vignali

Negli ultimi giorni sto seguendo con attenzione le notizie ed i commenti sul progetto di riorganizzazione del sistema scolastico, in particolare sono attento a ciò che tratta della questione dell’inserimento dei plessi di Fabiano e di Pegazzano in Isa9, cioè l’istituto comprensivo di Porto Venere. Posso comprendere che le famiglie degli alunni di Fabiano e Pegazzano vivano con una certa preoccupazione questo cambiamento, ma mi sento anche di rassicurarli e di schierami sin da subito al loro fianco quando, spero, ci saranno interessi e strutture comuni da condividere.

Il progetto presentato dall’amministrazione comunale della Spezia apre un interessante scenario per tutta la zona del “ponente” del golfo spezzino, aggiungendo all’istituto comprensivo di Porto Venere, che oggi copre da Marola/Cadimare sino a Vernazza e Riomaggiore, passando ovviamente dai plessi del Fezzano, Le Grazie e Porto Venere, le scuole di Pegazzano e riportando nella struttura le scuole di Fabiano. Sono conscio che la segreteria posta nella struttura centrale delle Grazie possa sembrare scomoda per chi si trova in quartieri e borghi non vicini, ma già oggi le località delle Cinque Terre che sono integrate in questo istituto (ed un domani quelle che potranno entrarci) hanno, presso le loro sedi, uffici e strutture di appoggio in grado di garantire i servizi decentrati di segreteria. Lo stesso sarebbe giusto garantire per i quartieri spezzini che entrerebbero nell’istituto. Il nostro istituto è una realtà scolastica che funziona ed offre molte occasioni didattiche agli alunni, oltre a questo il rapporto privilegiato con il Parco Naturale di Porto Venere e soprattutto con il Parco Nazionale delle Cinque Terre, dove anche il Comune della Spezia ha un collegamento per una serie di territori entro i confini dell’area parco, è un valore aggiunto, per iniziative e progetti, che ricadrebbe anche sui due plessi spezzini. Queste e tante altre opportunità che oggi abbiamo nel nostro istituto comprensivo, compresi molti progetti operativi di recupero della cultura locale e di laboratorio per i nostri figli, sarebbero potenziate e sostenute grazie al rafforzamento numerico dell’intera struttura. L’unione di queste scuole, ne sono certo, non farebbe perdere in alcun modo l’identità culturale e territoriale a due importanti quartieri come i vostri, ma garantirebbe la nascita di un istituto forte in grado di allargare e garantire ancora un’offerta scolastica concreta.

Auspico che in tempi brevissimi le amministrazioni locali, l’istituzione scolastica e noi rappresentanze delle famiglie degli alunni, si ritrovino attorno ad un tavolo per definire al meglio la linea portata avanti in questo progetto. Mi impegno sin da ora a sostenere le istanze e le proposte dei rappresentanti delle famiglie che hanno figli nelle scuole di Fabiano e Pegazzano perchè esiste la concreta possibilità di fare squadra e di costruire una scuola migliore e più strutturata per i nostri figli.

 

Mariano Alberto Vignali

(vicePresidente Consiglio di Istituto ISA9)

Advertisements
Annunci
Annunci