Canottaggio, ancora successi per la Velocior spezzina

La Spezia 5 luglio 2013 – E’ stato un fine settimana di divertimento e integrazione per la Canottieri San Miniato, impegnata sulle acque di casa nella quarta edizione del Trofeo Paolo Fattori, ormai una vera e propria istituzione nel calendario remiero per atleti con disabilità intellettiva e relazionale con equipaggi integrati, formati da “Atleti Speciali” ed “Atleti Partner” che attraverso la loro grandissima forza di volontà e l’impegno dei Teams, hanno al loro interno un settore a loro dedicato, si mettono ai remi per una competizione sana e divertente.
Le gare si sono svolte su imbarcazioni GIG a quattro e Coastal Rowing quindi, sicure all’eccesso e perfette per permettere agli “Atleti Speciali” di remare. Anche quest’anno il Trofeo se l’è aggiudicato il Team Sportlandia di Livorno che ha piazzato tre equipaggi sul podio delle finali.
Quattro finali undici equipaggi, in rappresentanza delle Società, Sportlandia Livorno, Canottieri Firenze, Canottieri Tevereremo RM, la Società organizzatrice Canottieri S. Miniato e Polisp. Spezzina/Velocior, la forte compagine Spezzina si presentava con due equipaggi formati da ALESSIO FERRARI, MICHELE FEDI, SANDRO MORONI, PINO COCCO con al timone l’allenatore GIANLUCA DE FEO che conquistava la propria finale davanti a Sportlandia Livorno 2 e l’altro equipaggio che scendeva in acqua nell’ultima finale della giornata con GIANMARIA AXIANAS, ANDREA CIANCIO, SANDRO MORONI, PINO COCCO timonati da GIANLUCA DE FEO veniva battuta di un soffio e da Sportlandia 1 e quindi nel computo dei risultati per il secondo anno consecutivo saliva sul secondo gradino del podio della classifica finale.
A fare da contorno alla festa del canottaggio Special Olympics come tradizione del Trofeo Fattori, anche una prova di Dragon Boat, ovvero la tradizionale canoa cinese che ha a bordo 10 pagaiatori, un timoniere ed un tamburino, la testa di drago in cima e la coda in fondo. A sfidarsi in una gara dimostrativa l’equipaggio misto formato dai ragazzi della San Miniato e quelli della Cooperativa Sociale Pegaso, e quello delle Astro Dragon Ladies di Limite sull’Arno, ovvero donne operate di cancro al seno che oggi praticano questa particolare specialità presso la Canottieri Limite.
Presente il Tecnico Nazionale Paolo Ramoni ed il Coordinatore Nazionale Canottaggio UISP Giuseppe Cocco e quest’ultimo ha sottolineato l’importanza del lavoro che insieme da anni si sta facendo insieme per ampliare sempre più il Canottaggio sia con le Società che con i Centri Socio Educativi per avvicinare sempre più ragazzi alla pratica di questo sport per tutti, che coniuga molti aspetti importanti, dall’inclusione all’integrazione e all’aumento dell’autostima nelle persone anche nella vita quotidiana.
Il Programma prevedeva anche delle esibizioni di Dragon Boat a 10 vogatori integrato tra le città di La Spezia, Livorno, Roma, San Miniato e Firenze in due finali, il Dragone Ligure formato da Aurora Maggiani, Gianmaria Axianas, Giselle Spinetti, Enio, Francesco Moroni, Ginevra Ferrari, Miranda Cidale Alessio Ferrari, Andrea Ciancio, Francesco Bernul, Michele e Caterina Fedi ha visto vincere il divertimento e la voglia di stare insieme. Ancora una volta un grande ringraziamento va al Centro Socio Educativo dell’ANFFAS del Presidente Mirco Cappetta, alla Società Canottieri VELOCIOR presieduta da Antonio Bersezio, a CARISPEZIA Credit Agricole, a LSCT.
Il trofeo Paolo Fattori, ha regalato a tutti atleti e pubblico una grande giornata di sport, amicizia e solidarietà, è stato un banco di prova per la Canottieri S. Miniato per i prossimi Giochi Nazionali Special Olympics di canottaggio, che si terranno sul bacino di Roffia, a San Miniato, l’11, 12 e 13 ottobre prossimo. Sarà una grande festa di sport, non solo canottaggio, ma anche indoorowing, con il “Prova lo Sport”, ai Giochi i ragazzi avranno la possibilità, di cimentarsi in altre discipline quali Mountan Byke, Canoa e corsa campestre.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.