Gentile signor Alinghieri…

Gentile signor Alinghieri,

Normalmente non mi trovo né arrogante, né urlante, né populista e tantomeno esaltata. Tignosa e polemica – si, lo devo ammettere, ma nessuno è perfetto. D’altronde sono una spezzina geneticamente ritrosa e chiusa di carattere, mio marito me lo dice sempre, che sono proprio antipatica con la puzza sotto al naso e non do mai confidenza a nessuno.

Infatti non faccio parte di nessun comitato, né di nessuna associazione. Ho un’ idea politica ben chiara, ma non sono un’attivista. Nessuno mi ha mai aggiunto in nessun gruppo FB, se ci sono è per mia manifesta volontà. I “Mi piace” di solito li metto da sola, senza che nessuno mi regga il mouse.

Il progetto Buren per piazza Verdi non lo conoscevo fino a qualche mese fa, confesso, leggo poco i giornali e non frequento “l’ambiente”. L’ho saputo da Spezzino vero, pensi un po’… e mi ha fatto schifo dal primo memento che l’ho visto. Ho reagito appena ho saputo, e veramente mi spiace che fosse già tardi.

Devo quindi ringraziare quelli che si sono presi la briga di diffondere la notizia che c’era in ballo sto terribile progetto. Ah no, scusi, quella è gente senza scrupoli e senza morale e io sono una pedina inconsapevole in un gioco di invidie. Certo.

Però mi tocca darle ragione, siamo proprio dei rompicoglioni.
State lì a rompere con ste pretese assurde. Ma ti pare che dopo che è tutto deciso, che il giochino è pronto, che ci siamo messi d’accordo tra di noi, arrivano sti MILLE scemi a far casino? Noi qui siamo per la modernità, per il progresso, mica come voi vecchi mugugnoni, che volete solo portare a scuola i figli col SUV e parcheggiare in salotto.
Io però ho una C1 e abito in piazza del mercato.

Ma poi, di cosa stiamo parlando? Di quattro pini marci e delle orride mattonelline rosse? O stiamo parlando di legalità, di onestà, di trasparenza, di ascolto, di partecipazione, di bellezza, di memoria, di rispetto?

A me, signor Alinghieri, la pedonalizzazione mi rompe i maroni, ma mi piace. Pedonalizzerei da piazza Verdi a Viale Garibaldi, guardi un po’. Ma non così a cazzo campana, senza curarsi delle conseguenze. DOPO averci pensato, e con responsabilità aver trovato le soluzioni. Son robe lunghe, mica si fanno così, col righello– chiudo qua e qua – è pronta la cena! – arrivo! Chiudo anche qua, le macchine ve le mettete in tasca. – Dai che si fredda! – Ecco fatto, ho finito, il nuovo Piano del Traffico.

A me, signor Alinghieri, la modernità mi piace. Pensi che mi piace pure piazza del mercato con la tettoia attuale. Ma le cascate d’acqua le ho viste in funzione solo una volta, le luci a pavimento sono tutte cementificate e la verdura d’estate cuoce da sola sui banchetti. L’architettura non è fine a se stessa, è al servizio di chi quelle opere le usa. Una piazza non è una stanza, che ci metto un pezzo di design vicino al caminetto liberty. Non si può prescindere dalla funzionalità per una pretesa originalità artistica. Le vasche d’acqua, il teatro sotto il livello del mare, gli alberelli stitici, i portali DI SPECCHIO – diciamocelo – non è che sono proprio tipici di una piazza fruibile e gestibile con poco. A meno che non siano i portali del teletrasporto.

A me, signor Alinghieri, la mia città mi piace. Mi piacerebbe che la gente venisse a vedere com’è bella Spezia, i palazzi che giri l’angolo e trovi una meraviglia scolpita sulla facciata, i portici da fare col naso insù, i giardini con le piante rare, le scalinate che neanche a Parigi. Mi piacerebbe che fosse pulita, aria, strade e persone. Mi piacerebbe pensare che Spezia non ha bisogno di farsi le tette di gomma per essere attraente. A volte basta un vestito nuovo.

Io sono una singola cittadina che ritiene sbagliata una decisione e manifesta la sua idea come può. Se trovo altri che la pensano come me, è normale che approvi. In un gruppo così eterogeneo, ognuno ha le sua modalità, a me non piace urlare, ma l’IDEA alla base è la stessa e – glielo giuro – io la mia idea l’ho pensata da sola e solo dopo l’ho trovata condivisa.

Oddio, almeno mi pare, ma forse mi hanno inserito un chip nel lobo frontale e con quello mi telecomandano?

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.