La questione Piazza Verdi torna in Consiglio Comunale

OGGETTO: Question -Time / Chiarimenti su documentazione Piazza Verdi

Visto l’articolo 23 del regolamento del Consiglio Comunale
PREMESSO CHE
Nella relazione della Dott.ssa Marzia Ratti “LA PIAZZA DEL NOVECENTO. Genesi e storia di
Piazza Verdi alla Spezia” allegata al bando di concorso di progettazione in due gradi per la
riqualificazione architettonica e artistica di Piazza Giuseppe Verdi.
Iinserita nella documentazione inerente al progetto di riqualificazione di Piazza Verdi e consegnata
alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, viene affermato
testualmente:
“Nel 1933 la facies della piazza può dirsi conclusa: le due cortine nord e sud sono state realizzate,
il collegamento con via Veneto è stato attuato e l’unica direttrice via Chiodo-via Veneto è ben
percepibile dalla piazza che non ha alberature centrali, che saranno messe a dimora solo nel
dopoguerra con incomprensione totale del senso della piazza stessa e delle prospettive che da essa
si aprivano su via Chiodo da una parte e su via Veneto dall’altra.
La piazza come completata negli anni Trenta si presentava come slargo delimitato dalle cortine
continue dei palazzi pubblici e privati ed aveva dei larghi marciapiedi centrali, in luogo degli
attuali pini marittimi che furono collocati circa dieci anni dopo la seconda guerra mondiale.”
CONSIDERATO CHE
Da documenti e fotografie facilmente reperibili nell’archivio della Biblioteca Municipale U.
Mazzini e nelle videoteche RAI risulta evidente che:
• Dal verbale n 14 della Commissione Edilizia del 17 dicembre 1937 viene approvata la
proposta dell’Ispettorato Municipale dei Giardini per “la piantagione di n. 12 piante di pino
domestico lungo l’asse maggiore della piazza in perfetto allineamento con le colonne della
illuminazione pubblica elettrica”
• Il 3 luglio 1939 veniva approvato e deliberato dal Podestà della Spezia il pagamento delle
fatture per la “piantagione di un filare di pini in Piazza Giuseppe Verdi”
• Le fotografie reperibili mostrano in epoca precedente la II Guerra Mondiale la presenza dei
pini in Piazza Verdi
• I filmati dell’Istituto Luce che riprendono dall’alto la città prima di un bombardamento del
1944, e che riprendono le truppe Alleate nel 1945 mostrano chiaramente la presenza dei pini
già alti.
INTERPELLA IL SINDACO, L’ASSESSORE COMPETENTE
Per essere messi a conoscenza del motivo per cui nella relazione della Dott.ssa Marzia Ratti sopra
citata vengono riportate informazioni palesemente errate che potevano essere verificate da una
semplice ricerca negli Archivi Comunali.
Per sapere se effettivamente detta ricerca sia stata fatta.
Per essere messi a conoscenza del motivo per cui tali informazioni sono seguite da giudizi
esplicitamente oggettivi cito: “con incomprensione totale del senso della piazza stessa e delle
prospettive…” tra l’altro presenti solamente in quel passo della relazine o sono invece delle citazioni
reperibili in bibliografia e se sì dove.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.