Dalle cave a Carrara Marble Weeks “Marble is meglio”

In soli cinquanta metri quadrati si squaderna un’enciclopedia degli usi più nobili, moderni e creativi del marmo declinato in tutte le sue accezioni di utilizzo.

È l’installazione di Graziani Marmi, curata da Interni Now, collocata al centro di Piazza Battisti, davanti alla maestosa facciata neoclassica del teatro degli Animosi che ha saputo creare una suggestione generata dalle immense possibilità che il marmo offre alla creatività di un designer come Eugenio Biselli.

L’amore per il marmo di Roberto Graziani è stato fondamentale per dare vita a un progetto che riassume, con una linea di comunicazione che fa interagire i materiali più prestigiosi con pezzi di grande design e oggetti d’uso senza tralasciare escursioni nel fashion.

Il Layout dell’installazione è “Marmo is Meglio” libera e ironica interpretazione delle opportunità che offre la materia nobile se utilizzata da mani sapienti all’interno di un progetto che punta a creare valore e suggestione estetica.

Il marmo nello spazio di Graziani, non è prevaricante ma elemento forte che caratterizza con chiarezza la volontà di trasferire il marmo nell’arredamento partendo dalla maestria delle aziende che interpretano al meglio un saper fare che ha una patria reale a Carrara e dintorni.

Così il marmo diventa rivestimento ultrasottile di una porta scorrevole ultramoderna, un pannello ad altissima tecnologia, dove, su un’anima di “honey com”, un alveolare in alluminio, sono incollate due lastre dello spessore di cinque millimetri posate a macchia aperta tanto da formare un disegno geometrico perfetto nel quale il designer ha rubato la bellezza fotografica al marmo dei Campanili. L’immagine è straordinaria e si resta stupiti anche dal peso della porta: solo 75 chilogrammi per un pezzo unico ma anche facilmente riproducibile.

Si procede su un pavimento in marmo bianco campanili con differenti lavorazioni che si completa su di una parete definendo una porta a battente, (realizzato da Edilpavimenti) ammirando una cabina armadio che diventa biblioteca dove, su un telaio in alluminio, sono collocati ripiani multifunzione in marmo per arrivare alla porta di uscita realizzata in lastre di marmi diversi, incollate fra di loro che esaltano i materiali utilizzati grazie alle diverse finiture: si va dal bocciardato fino alla lucidatura a specchio in un sapiente gioco di contrasti e accoppiamenti.

Ma lo scopo dell’installazione che ha comportato mesi di studio e di lavoro, è anche quello di creare confronti e suggestioni perché il marmo può essere pesante ma può essere interpretato anche con leggerezza. E allora, grazie alla collaborazione di Edra, Graziani con Interni Now ha customizzato “Favela” la celeberrima seduta in legno firmata dai Fratelli Campana realizzato una copia parallela con pezzi di marmo perché ogni pezzo del bianco, anche le strisce scarto dei laboratori, è prezioso e può diventare protagonista, basta incollarlo come si fa per i listelli di legno. Il risultato è sbalorditivo perché siamo alla “apuan version” di un pezzo che è esposto nei musei più prestigiosi.

Ma, assieme alla proposta per interni prestigiosi che affascina tutti nell’installazione di Graziani Marmi c’è anche la ricerca e il gioco: declinando il marmo c’è la proposta di lampade in preziosissimo bianco ma c’è anche un uso ludico della suggestione che sconfina nella creatività, le magliette che riproducono la trama naturale di una lastra di statuario (grazie alla collaborazione di Riccardo Coppola) ma anche il trench. in marmo stampato su stoffa (con D’Avenza) fino allo shopper che riassume una filosofia universale “Marble is Meglio”. Basta andare in piazza Battisti durante Carrara Marble Weeks e vedere per credere.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.