Ustica 33 anni (e un giorno) dopo.

Il 27 giugno del 1980 un DC9 della Compagnia Itavia partì da Bologna per Palermo. Alle 20:59, (ora dell’ultimo contatto radio aereo/Torre di controllo) improvvisamente, si squarciò in volo, precipitando in mare, nei pressi dell’isola di Ustica. A bordo c’erano 81 persone, nessuno sopravvisse. Quello di Ustica è uno dei tanti misteri italiani, uno dei tanti “incidenti” che, ancora oggi, non hanno una spiegazione. Nel corso degli anni sono state fatte tante ipotesi, dal guasto interno alla collisione con altri mezzi in volo, dall’incidente all’atto terroristico, all’attentato interazionale. Chi volava accanto al DC9 nei cieli di Ustica? Aerei americani, missili libici o mezzi francesi? Quello che è certo, è che a oggi la strage di Ustica è senza colpevoli. L’unico riconoscimento avuto dai parenti delle vittime è un risarcimento in denaro.

Per maggiori informazioni, consultare il sito della strage di Ustica: stragediustica.info.

Il 27 giugno del 2007 la carcassa del DC9, dopo essere stata chiusa in un hangar in Sicilia, è stata portata a Bologna; lì al velivolo è stato dedicato un museo, il Museo della Memoria. Lì, in una sala, l’areo è in mostra, con i suoi squarci e le sue ferite, eternamente consegnato alla memoria di tutti. L’ho visto, qualche anno fa, e ne consiglio la visita a tutti, perché un conto è sentir raccontare una storia, un conto vedere coi propri occhi cosa è successo. Il sito: museomemoriaustica.it.

Su Ustica è stato detto e scritto molto: tra le testimonianze ricordo il film “Il muro di gomma”, diretto da Marco Risi nel 1991, il monologo di Marco Paolini e l’opera Ultimo volo del cantautore siciliano Pippo Pollina, in cui l’aereo riprende vita per raccontare la vicenda in prima persona, che fu presentato a Bologna proprio il 27 giugno 2007.

[vsw id=”ojHpYa52E2A” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

[vsw id=”Qt4mnBV_hTo” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.