CAMeC, 4 mostre in contemporanea

La Spezia, 27 giugno – Il CAMeC centro arte moderna e contemporanea della Spezia presenta per l’estate quattro nuove mostre. In un viaggio che ci conduce dal piano terra del museo a salire, scopriamo tutte le novità.

Con Jonathan Guaitamacchi. Stepping Over il CAMeC dà seguito alla nuova formula di premio artistico che consiste nella produzione di una personale dedicata all’autore vincitore della rassegna fieristica annuale Settembre d’Arte. In un interessante connubio tra gallerie – che propongono un artista quale candidato al premio – ed una giuria tecnica che lo vota, il museo acquisisce l’opera vincitrice e si assume il compito di documentare con una personale il lavoro dell’autore selezionato.
Dopo Luca Matti e Giovanni Campus – vincitori ex aequo nel 2011 – Jonathan Guaitamacchi è risultato validissimo vincitore dell’edizione Settembre d’Arte 2012.
Con Stepping Over – a cura di Cinzia Compalati – l’artista propone la produzione più recente in dialogo con le sue ormai conosciutissime vedute di città. Infatti se le metropoli lo hanno reso noto nel circuito dell’arte contemporanea internazionale, qui al CAMeC presenta anche la ricerca attuale con disegni e tele di grandi dimensioni e le serie su base fotografica di vulcani, mari e ghiacciai. (approfondimenti nelle schede allegate)

Proseguiamo poi al primo piano dove ospite illustre è Enrico Baj, grande maestro del Novecento italiano e fondatore del movimento nucleare, al quale il museo dedica una personale – curata da Roberta Cerini Baj e Marzia Ratti – nel decennale della sua scomparsa. E qual è la figura più bajana che esista? Ubu, il personaggio nato dalla fantasia surreale di Alfred Jarry e portato alla ribalta dalla pièce teatrale Ubu Re. È proprio con questa figura, ironica metafora dell’arroganza del potere, che il CAMeC ha voluto far conoscere Baj al suo pubblico. Dalla patafisica a Il mondo delle idee, fino ai teli, Ubu ci accompagna per mano nella mirabolante creatività di Baj. Da segnalare Il Teatro di Ubu (1985), prestigioso prestito della Fondazione Marconi di Milano, che ci permette di conoscere uno degli importanti lavori che Baj realizzò con il Meccano per il teatro di marionette di Massimo Schuster il quale ha utilizzato i robot di Baj per dodici anni in oltre trenta Paesi del mondo. (approfondimenti nelle schede allegate)

Salendo ancora di un piano, nuovissima con Brumeggiare. Le collezioni della Spezia tra arte, storia e territorio, la presentazione del patrimonio civico con una rilettura inedita sul paesaggio e le trasformazioni della città. E così il ‘brumeggio’ – che significa letteralmente gettare in mare un miscuglio di avanzi allo scopo di attirare i pesci – è diventato metafora quando il gruppo di lavoro composto da Francesca Cattoi con Diego Ballani, Tristan Boniver e Lara Conte lo ha messo in pratica tra opere d’arte, fotografie e documenti storici. Ne è nata una presentazione lontana dalla tradizione museale del contemporaneo (allestimenti cronologici, per movimenti, per temi, etc.) che mette in luce le possibilità linguistiche e rappresentative del patrimonio civico. (approfondimenti nelle schede allegate)

Infine a fronte del cospicuo fondo di grafica reperibile nelle collezioni, il museo ne presenta una selezione: è nata Project Room-Stampa d’arte. Ospite Lab 43, Venezia.
La presidente, l’artista Vanessa Milan, ha selezionato insieme a Francesca Cattoi ed Eleonora Acerbi, circa cinquanta opere in modo da dare al visitatore la panoramica più ampia possibile delle diverse tecniche di stampa, dalla calcografia alla litografia, dalla punta secca alla serigrafia.
Sono inoltre presentate opere dei membri del Lab43 a testimonianza dell’attualità della stampa d’arte nel panorama artistico contemporaneo.

Mostre promosse da

Comune della Spezia
Sindaco, Massimo Federici
Assessore alla Cultura, Diego Del Prato

e prodotte da

Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia
PIANO SECONDO

Titolo: Brumeggiare. Le collezioni della Spezia tra arte, storia e territorio
Progetto di: Francesca Cattoi
Con la collaborazione scientifica di: Diego Ballani, Tristan Boniver, Lara Conte
Collaborazione alla ricerca: Eleonora Acerbi; Archivio Direzione Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia; Archivio Documentazione fotografica e multimediale “Sergio Fregoso”, La Spezia
Provenienze opere e fotografie: Archivi Documentazione fotografica ‘Sergio Fregoso’, La Spezia; Archivio della memoria, Menarola (SP); Associazione “Dalla parte dei Forti”, La Spezia; Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole; Elisabetta Cantelli; Comune della Spezia; Collezione privata, La Spezia
Durata: 29 giugno 2013 – 30 marzo 2014

Titolo: Project Room – Stampa d’Arte. Ospite Lab43, Venezia
Progetto di: Francesca Cattoi
Con la collaborazione scientifica di: Vanessa Milan ed Eleonora Acerbi
Durata: 29 giugno – 16 settembre 2013

PIANO PRIMO
Titolo: Ububaj. I teli di Ubu Re
Progetto e cura di: Roberta Cerini Baj e Marzia Ratti
Comitato organizzatore: Roberta Cerini Baj, Cosimo Cimino, Giorgio Marconi, Marzia Ratti, Alberto Rolla
Coordinamento tecnico-scientifico: Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati
Prestatori: Archivio Baj, Vergiate (VA); Fondazione Marconi, Milano; Alberto Rolla; collezione privata, La Spezia; collezione privata, Milano; collezione privata, Torino
Durata: 29 giugno – 16 settembre 2013

PIANO ZERO

Titolo: Jonathan Guaitamacchi. Stepping Over
A cura di: Cinzia Compalati
Coordinamento tecnico-scientifico: Eleonora Acerbi
Durata: 29 giugno – 16 settembre 2013
In collaborazione con

Camera di Commercio della Spezia
Presidente, Gianfranco Bianchi
Direttore, Stefano Senese

A.N.G.A.M.C associazione nazionale gallerie arte moderna e contemporanea
Presidente Nazionale, Massimo Di Carlo
Presidente Delegazione Liguria-Piemonte, Giampiero Biasutti

e con galleria Giampiero Biasutti, Torino

Sede: CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea, Piazza Battisti, 1 – La Spezia
Conferenza stampa: giovedì 27 giugno 2013 ore 11.30
Inaugurazione: venerdì 28 giugno 2013 ore 18.00

INFORMAZIONI e CONTATTI

Orari: da martedì a domenica, 11.00 – 18.00; chiuso il lunedì
Informazioni e prenotazioni: tel. + 39 0187 734593 / fax + 39 0187 256773 camec@comune.sp.it / http://camec.spezianet.it
Ufficio stampa: Comune della Spezia, Luca Della Torre, ufficiostampa@comune.sp.it, tel. + 39 0187 727328
ISC Cinzia Compalati, comunicazione@laspeziacultura.it, +39 339 3494536

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.