Palermo, la maglia della squadra all’albero Falcone

Nei giorni scorsi si è molto parlato di Miccoli, l’ex capitano della squadra di calcio del Palermo. Miccoli, già al centro delle polemiche tempo fa per alcune intercettazioni telefoniche in cui diceva al nipote del boss Matteo Messina Denaro “non venire agli allenamenti, ci sono gli sbirri nuovi“, fa nuovamente parlare di sé per due motivi. Il primo, un’indagine per estorsione; il secondo, che ha suscitato la maggiore indignazione, riguarda nuovamente delle intercettazioni, in cui Miccoli parla del giudice Falcone e lo definisce “fango“.

Su quest’ultima frase la FIGC ha aperto un’inchiesta. Domani, invece, tifosi del Palermo e liberi cittadini si recheranno in via Notarbartolo per deporre una maglia rosanero sotto l’albero di Falcone (che è stato piantato davanti all’abitazione del Magistrato ucciso da Cosa Nostra 21 anni fa).

Questo perché, come si legge nell’evento Facebookpresidenti, calciatori e capitani passano. Quello che non passa per noi tifosi palermitani è l’attaccamento a quella maglia che tanto ci fa sognare e soffrire. Amare quella maglia significa anche amare la nostra città ed i suoi figli migliori. Per questo la passione per i nostri colori sociali si coniuga con il rispetto e la gratitudine verso uomini come Falcone e Borsellino, palermitani di cui siamo orgogliosi. Questa è Palermo, questi sono i tifosi palermitani.

L’appuntamento è alle 16.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.