Piazza Verdi, mozione urgente del PDL

Giacomo PESERICO, Sauro MANUCCI, Luigi DE LUCA, Maria Grazia FRIJIA e Sauro GALLI, consiglieri comunali del Popolo della Libertà, con una nota ntervengono per chiedere la rimozione del cantiere di piazza Verdi.

“Siamo fiduciosi che, grazie anche alla mobilitazione di numerosi cittadini e di un’autorevole personalità come Vittorio Sgarbi, la battaglia per salvare piazza Verdi, partita nel 2009 dai banchi dell’opposizione in Consiglio Comunale, possa avere l’esito desiderato con il superamento del progetto Vannetti – Buren.

Ribadiamo la nostra richiesta di procedere con una riqualificazione della piazza che sia rispettosa della storia della nostra città, non prescinda dalla salvaguardia dei pini e mantenga la sua funzione urbanistica per quanto riguarda la viabilità e i parcheggi.

Ad oggi il cantiere per la realizzazione del progetto di piazza Verdi, che sarebbe dovuto partire lunedì 17 giugno, è stato sospeso in seguito alla richiesta di approfondimenti sul progetto da parte del Ministero dei Beni Culturali, ma,nonostante il blocco dei lavori, non è stato rimosso il recinto e sono state apportate modifiche sia alla viabilità sia alla sosta.

I soli residenti nelle zone D/C e i mezzi pubblici possono percorrere via Chiodo nel tratto compreso tra piazza Verdi e via Persio in direzione piazza Verdi.

I circa 90 posteggi in piazza Verdi sono stati soppressi e il traffico lambisce il marciapiede, che non è stato protetto con alcuna barriera, venendosi così a creare una situazione di potenziale pericolo per i pedoni.

Pertanto, in occasione del consiglio comunale di stasera, presenteremo una mozione urgente per chiedere di procedere con l’immediata rimozione del recinto di cantiere in piazza Verdi e il ripristino dei posteggi e della viabilità in via Chiodo e piazza Verdi così come era regolata fino al 15 giugno scorso.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.