Sgarbi in Piazza Verdi: progetto Buren, buono per la Luna.

Vittorio Sgarbi è arrivato verso le 18, ma la piazza si stava affollando già da quasi un’ora. Sono stati davvero moltissimi, gli spezzini accorsi per ascoltare il noto critico d’arte, che più di una volta si è schierato apertamente contro il progetto di rifacimento di Piazza Verdi, quel Vannetti/Buren che è da mesi al centro delle polemiche.

Quello di Sgarbi è un attacco senza esclusione di colpi all’Amministrazione spezzina: “questa piazza” dice “è la miglior risposta all’arroganza dei politici”. Racconta com’è andata veramente nell’incontro dell’altro giorno tra il Ministro Bray e Federici: secondo il sindaco tutto bene, questione di giorni e ok ai lavori, ma secondo Sgarbi a Bray il progetto non piace e farà di tutto per bloccarlo. Ma è quello che dice Sgarbi successivamente ad infiammare ulteriormente la piazza.

“Ho chiamato Buren, ma lui non sapeva che per realizzare il suo progetto sarebbero stati abbattuti dei pini”. Sarebbe interessante sapere perché Buren non lo sapeva: non ha mai visto la piazza, nemmeno in foto? Perché non gli è stato detto che c’erano degli alberi? E ora cosa succederà? Cosa risponderà l’Amministrazione agli attacchi di Sgarbi? Il critico, inoltre, si dice pronto ad incontrare Federici al quale ricorda che Bray ha lavorato per anni alla Treccani, quindi molto probabilmente sa benissimo dov’è La Spezia.

Il caso Piazza Verdi non accenna a sgonfiarsi: quanto durerà ancora il braccio di ferro tra Comitato e Comune? Tra proteste, malumori, diffide e denuce, lunedì sera la questione sbarca nuovamente in Consiglio Comunale, per un Question Time richiesto da Giulio Guerri.

Il fronte del no, grazie anche all’intervento di Sgarbi, appare un po’ più forte. Ora la parola passa a Sindaco e Giunta.

Il video dell’intervento di Sgarbi.

(video di Maurizio Rivi)

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.