La Val di Vara protesta contro la discarica di Mangina

Erano un centinaio, provenienti dalla Val di Vara, e si sono dati appuntamento alle 10 sotto la Prefettura, per un sit-in contro la discarica di Mangina, la cui apertura è prevista dal piano di riassetto Acam nel comune di Borghetto Vara.

I rappresentanti del Comitato sono stati ricevuti dal Prefetto, che ha ascoltato le loro ragioni e ha dichiarato che la questione è nelle mani della Regione, ma c’è comunque, da parte di Acam, la volontà di aprire la discarica di Mangina. Parzialmente soddisfatti i manifestanti: “s’è compiuto un passo in avanti, ma non ci basta”. In Val di Vara, la valle del biologico, non vogliono la discarica e i giovani l’hanno urlato e cantato accompagnati dal suono dei tamburi.

Non tutti i comuni, però, hanno aderito alla protesta: non vi era alcun rappresentante, per esempio, della bassa Val di Vara. Evidentemente, dice qualcuno, a loro non interessa.

“Noi non ci fermiamo” dicono i rappresentanti del Comitato “e, se necessario, andremo per vie legali”.

[vsw id=”SvGFP0Ysn1E” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.