Vergassola sugli errori dell’Amministrazione

Dario Vergassola sapeva in anticipo, dalla voce dello stesso Sgarbi, le sue intenzioni circa la denuncia al Sindaco Federici. Denuncia clamorosa che sta diventando quell’informazione virale che corre sul filo della rete. In un solo giorno il video di Sgarbi che se la prende con l’amministrazione per l’approvazione del progetto Buren, è schizzato a una quota di visite incredibili: quasi novemila. Non so quanti milioni di telespettatori seguano,poi, il programma L’ultima parola dove ieri Sgarbi ha ripetuto Vergogna! Vergogna! al Sindaco, ma di sicuro ora i fari dell’opinione pubblica nazionale (ripetiamo NAZIONALE) sono puntati (anche) sulla vicenda di Piazza Verdi. Non è proprio positiva per Spezia questa visibilità, dalla Rai al TAR…

Dario Vergassola che abbiamo raggiunto telefonicamente, da Roma ci dice le sue considerazioni generali su un’amministrazione di cui non si fida più. Ovvero, non solo Piazza Verdi.

“Su Piazza Verdi non mi sono occupato direttamente, ma posso dire con una battuta, che con i soldi di Piazza Verdi farei volentieri radere al suolo Piazza del mercato. Non sono contrario in linea di principio ai rifacimenti, se necessari, anche se questi producono tagli di alcuni alberi (ricordiamoci che hanno tagliato 200 platani nell’assoluto silenzio…), ma il problema è che chi gestisce questa città non è in grado di farli come si deve, visto che abbiamo come precedente Piazza del mercato.  Piena di rumenta, con i vetri che fanno schifo e un mantenimento che non c’è. Sembra un pollaio. Non è servito a nulla modificarla, non ha agevolato quelli che ci lavorano, non è servito neanche per i parcheggi; potevano farla bella, hanno fatto una cosa grossolana, vecchia e che per giunta durerà per sempre. Con quella piazza ci moriremo. E’ una cosa orribile e per questo non mi fido di quello che possono fare per Piazza Verdi. Le persone che stanno dietro al progetto urbanistico sono le stesse”.

Il ragionamento è condivisibile, non fa una piega ed è una vera proposizione aristotelica (tipo: tutti gli uomini sono mortali,  Socrate è un uomo, Socrate è mortale): se hanno progettato una brutta Piazza del mercato, e le persone oggi sono le stesse, quali garanzie ci sono che faranno invece, di Piazza Verdi un bello spazio? Ovvero: ”Se un dottore mi ha operato male, la seconda volta non ci vado più”. Come a dire che Federici e i suoi non hanno più credibilità e per giunta ” hanno l’arroganza di quelli sicuri di sé ma questa arroganza nasconde una vera incapacità.   Alla Spezia nella giunta, abbiamo dei veri campioni di incapacità, sono incapaci su tutti i fronti, abbiamo visto come vengono fatte le nomine! Sono incapaci, ma che almeno non facciano danni!”.

E Vergassola affonda con una battuta al vetriolo (perché come ben sappiamo, la vera comicità distrugge e smaschera): ” Meglio un pino solo che un sindaco male accompagnato” .

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.