Morte Andreetti, il cordoglio della politica

L’amico Andreetti ci ha lasciato: una persona con un cuore grande. Sempre disponibile con tutti e verso il sottoscritto quando gli chiedevo di aiutarmi per iniziative che riguardavano i restauri delle Chiese antiche della città quali l’antica Pieve di Marinasco o la chiesa vecchia di San Michele Arcangelo o iniziative sulla solidarietà a difesa degli ultimi. Metteva sempre a disposizione tutta l’organizzazione e tutte le categorie per le raccolte di firme. Era una persona che amava il territorio. A chiunque gli segnalassi per una soluzione lavorativa, voleva sempre incontrala e scambiare con lui le esperienze di vita. Persona di grande conoscenza e di esperienza. Quando andavo al laghetto di Cervara sopra Pontremoli ci teneva che passassi da lui presso la casa della sua famiglia dove aveva il museo contadino. Ci teneva e rivendicava la sua appartenenza a quelle terre.
Andreetti, un grande , ci ha lasciato.
Luigi De Luca
Consigliere comunale Pdl
Già delegato UILM
Rifondazione Comunista La Spezia si unisce al cordoglio unanime per l’improvvisa scomparsa di Walter Andreetti, segretario della Uil spezzina.

La sua morte rappresenta un’importante perdita per il mondo del lavoro della nostra provincia.

Nel corso degli anni abbiamo più volte avuto scontri polemici anche aspri, ma sempre all’insegna della correttezza, nel rispetto dei reciproci ruoli e della rispettiva differenza di vedute.

La storia politica di Andreetti viene dalla sinistra anni ’70 e in particolare da Lotta Continua: così lo ricordano diversi suoi ex militanti, confluiti in seguito in Rifondazione.

Alla famiglia di Andreetti e alla Uil le più sentite condoglianze da parte della federazione spezzina di Rifondazione Comunista.
Massimo Lombardi, segretario provinciale Prc la Spezia

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.