Sgarbi: Piazza Verdi, un atto fascista

Ieri pomeriggio il critico d’arte Vittorio Sgarbi si trovava alla Spezia per la commemorazione di Amedeo Lia e ha rilasciato un’intervista sul tema di Piazza Verdi. Informato della decisione dell’Amministrazione, visto il progetto e sentito i mugugni dei dissidenti, Sgarbi non le manda certo a dire e promette che farà qualunque cosa in suo potere per fermare il progetto.

Buren, dice il critico, evidentemente non è mai stato qui, non conosce la città.

Il sindaco, anziché proporre un’opera di questo genere, potrebbe togliere i cassonetti, rimettere un po’ a posto la piazza, non c’è bisogno di Buren. Non ha freni, Vittorio Sgarbi, arriva a dire quello che probabimente molti in città pensano o hanno pensato negli ultimi tempi. “Questo è un atto fascista”.

Il video, girato da un simpatizzante del MoVimento 5 Stelle, che l’ha inserito nel suo canale YT personale, sta facendo il giro dei social network e delle testate cittadine. Arriverà, o sarà già arrivato, alle orecchie di Federici e dell’Amministrazione. Vedremo se e cosa risponderanno.

Intanto, da ieri, sono stati consegnati nelle scuole di Piazza Verdi i questionari in cui si chiedono “pareri” ai frequentatori della piazza. Ciò che dall’Amministrazione viene fatto passare per democrazia, agli occhi di chi da mesi si batte contro questo faraonico progetto e si è sentito inascoltato, appare come una grossa presa in giro.

[vsw id=”m0Nf6eNWUUY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.