Vittorio Sgarbi commemora Amedeo Lia all’Accademia Capellini

Il professor Giuseppe Benelli, presidente dell’Accademia Lunigianese di Scienze «Giovanni Capellini», desidera comunicare che il giorno lunedì 10 giugno 2013, alle ore 17:00, nel Salone Sforza della stessa Accademia, in via XX settembre n.148 alla Spezia, il celebre critico d’arte e scrittore Vittorio Sgarbi terrà una conferenza per commemorare la figura di Amedeo Lia.

L’ingegnere Amedeo Lia, di origini pugliesi, trasferitosi alla Spezia nel 1949, già ufficiale della Marina Militare, fondatore della soc. I.F.E.N. per il controllo e la verifica del magnetismo sul naviglio militare, oltre che un brillante imprenditore è stato un grande appassionato di cultura e di arte. Ebbe la capacità, grazie ad una non comune passione per il bello, di collezionare un imponente ed importante numero di dipinti, miniature, sculture e oggetti preziosi e significativi per la storia dell’arte italiana ed europea.
Gran parte dei capolavori raccolti da Amedeo Lia è confluita in donazione nel celebre museo cittadino che prende il suo nome, ritenuto “il più importante in Italia per i dipinti tra Duecento e Quattrocento”. L’Accademia Capellini, ad un anno dalla scomparsa di questo insigne cittadino, che con il suo mecenatismo ha consentito alla Spezia di disporre di una pinacoteca di grande qualità e di intraprendere a partire proprio da essa un percorso di valorizzazione culturale, desidera ricordarne il valore attraverso l’autorevole rievocazione di Vittorio Sgarbi.
Il critico, invitato dal Presidente dell’Accademia Giuseppe Benelli, è noto per le sue doti comunicative e per le frequenti apparizioni televisive e riferirà al pubblico, che si attende numeroso, sull’importanza storico-artistica delle opere conferite da Amedeo Lia alla sua città.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.