PRC Lerici: “Nomine partecipate? Necessarie trasparenza e chiarezza”

La nomina della presidenza in una partecipata pubblica come l’STL lericina è un passaggio molto delicato, in quanto questa società gestisce un bilancio di oltre 1.5 milioni di euro derivante dalla gestione della mobilità e sosta a pagamento oltre che la gestione della programmazione turistica degli eventi lericini.
Per questi motivi sono necessarie competenze ed esperienze qualificate, ed è opportuno che tale scelta sia chiara, trasparente e basata su reali esigenze della comunità, senza incorrere nell’errore di rincorrere equilibri relazionali tra partiti .

Riteniamo che gli auspici mossi dall’associazione Ilicis siano tanto condivisibili quanto puntuali sulla reale problematica  e siamo convinti che la politica debba avere un ruolo centrale nel ricoprire certi ruoli di indirizzo. Non siamo certo a sostenere le tesi di chi pensa che con i tecnici sia tutto risolvibile (Monti docet) ma le scelte devono ricadere in un processo di trasparenza che non dia adito a discussioni tanto spiacevoli quanto legittime.

Questa è l’occasione per dimostrare che la politica è in grado di rinnovarsi, coinvolgendo le realtà locali e la cittadinanza, dimostrando con chiarezza e con trasparenza i passaggi assunti. Continuare sulla strada desueta e logora del decisionismo può solo alimentare la giusta disaffezione alla politica da parte dei cittadini, rischiando di alimentare situazioni di incompetenza. Apriamo tali scelte con trasparenza e partecipazione.
Con l’occasione ringraziamo sentitamente il Presidente uscente Guido Zanello che per tutti questi anni ha portato avanti la Società con passione e dedizione, affrontando e gestendo le diverse difficoltà sia logistiche sia organizzative che si sono succedute nel tempo
Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.