Jovanotti sale in cattedra: replica della Facoltà di Studi Umanistici di Cagliari all’articolo di A.M. Monteverdi

Abbiamo letto l’articolo denigratorio e diffamante nei confronti di noi componenti lo Staff amministrativo della Facoltà di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Cagliari, apparso sul giornale on-line “La Spezia oggi” del 29 maggio 2013. 

Abbiamo deciso di rispondere alle illazioni e alle cose non vere contenute nel citato articolo, in quanto gli sviluppi successivi, culminati con la pubblicazione di un articolo sul quotidiano “L’Unione Sarda” del 02 giugno 2013, ci hanno convinto della necessità di rispondere, punto su punto, alle malignità e offese gratuite riportate nel servizio con le seguenti considerazioni:

  1. L’evento è stato organizzato dal Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione della Facoltà di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Cagliari, non dalla “Facoltà di Scienze della Comunicazione” che NON ESISTE: questo dimostra che l’autrice dell’articolo non conosce l’organizzazione dell’Ateneo in cui presta servizio.

  2. La Cittadella era in subbuglio da settimane”: Come si fa ad affermare una cosa del genere quando l’autrice dell’articolo, docente fuori sede, è arrivata in Facoltà solo la mattina dell’evento? In ogni caso le iscrizioni sono state aperte on line solo pochi giorni prima dell’incontro, che è stato organizzato in tempi brevissimi, grazie alla fattiva collaborazione gratuita del Coordinatore del Corso di Studi in Scienze della Comunicazione e del personale tecnico-amministrativo della Segreteria di Presidenza, che hanno lavorato, fuori servizio, anche il sabato.

  3. Per l’organizzazione di un evento di questo tipo la priorità non è stata data alla pulizia dei bagni, bensì alla sicurezza.

  4. I bagni vengono puliti allo stesso modo tutte le mattine e sono stati ristrutturati all’inizio dell’anno: forse la docente, essendo fuori sede e venendo in Facoltà sporadicamente per qualche esame, non se ne era ancora accorta?

  5. L’evento è stato organizzato senza alcun onere economico a carico della Facoltà.

  6. Gli studenti del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione indossavano le magliette con il nome del Corso di Laurea e le spillette erano semplicemente dei cartellini con scritto “STAFF”: non ci sono mai state magliette e spillette griffate Lorenzo. Anche i poster non erano poster del concerto, ma prodotti a scopo di allestimento e affissi solo all’interno dell’edificio.

  7. Chi conosce il personale della Segreteria di Presidenza sa benissimo che usa presentarsi al pubblico sempre in ordine, non eccezionalmente per il “Grande Evento” ma per ricevere e dare informazioni a persone famose e non, educate o meno.

  8. Non è chiaro in che senso la docente avesse bisogno dell’assistenza del personale della Segreteria di Presidenza per svolgere e verbalizzare l’unico esame svolto nella giornata.

  9. Comunque, sembra che la docente abbia potuto seguire con attenzione tutto l’incontro con Lorenzo Jovanotti come si evince dalle critiche, dirette anche all’artista, riportate nell’articolo da lei scritto.

È naturale chiedersi come mai la docente a contratto di “Storia del teatro e dello spettacolo” non abbia manifestato il suo interesse per l’evento, divulgato sul sito della Facoltà qualche giorno prima, e abbia invece fatto di tutto per ottenere all’ultimo momento il pass di ingresso per l’evento, per poi esprimere giudizi denigratori nei confronti dell’Università.

Cagliari, 4 giugno 2013

LO STAFF AMMINISTRATIVO DELLA SEGRETERIA DI PRESIDENZA 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.