Le Grazie, Operazione Mare Pulito 2013

Oltre cinquanta sommozzatori in mare, una trentina di volontari a terra, sette
imbarcazioni e cinque mezzi, con una corona di sicurezza che contava una decina
di tecnici tra terra e mare, sono questi i numeri della task force messa in
piedi dalla Pro Loco delle Grazie, in stretta collaborazione con il Comune di
Porto Venere, per l’edizione 2013 di “Operazione Mare Pulito”. Senza
dimenticare lo staff della cucina della stessa Pro Loco graziotta che ha
garantito per tutti un pasto caldo.
Dalle 9 del mattino sino alle 13 oltre un centinaio di persone, tra chi ha
operato a terra, chi in barca e chi in mare, sono scese in campo per dare l’
annuale ripulita ai fondali ed alla costa della Baia delle Grazie. Come ogni
anno, è evidente la scarsa educazione di molti, in mare e lungo la costa è
stato trovato di tutto, dalle barche affondate a rifiuti di ogni tipo. Alla
fine sono stati riempiti un container ed una stiva di un pontone, tonnellate e
tonnellate di materiale che avrebbe inquinato il mare per anni. Circa 350 metri
cubi di plastica, ferro, gomma, legno e rottami di ogni natura. Ben sette gli
scafi recuperati tra le banchine ed il fondale, ma altrettante sono state
individuate e spostate in un luogo “sicuro” per essere poi rimosse con calma in
una necessaria seconda operazione che potrebbe essere organizzata a fine
estate. È stato infatti troppo il materiale rinvenuto in mare quest’anno,
questo anche se ad ogni inizio di stagione estiva si svolge nella stessa area
la pulizia del mare. Una prova sin troppo chiara della scarsa educazione verso
il rispetto del mare e della natura.
Grande soddisfazione nelle parole del presidente della Pro Loco, Giovanni
Pegazzano :“abbiamo dovuto spostare l’evento di una settimana causa il meteo _
ha detto Pegazzano _ e non tutte le associazioni hanno potuto essere presenti,
ma la risposta è stata entusiastica anche quest’anno ed il contributo operativo
del Comune, il sindaco Matteo Cozzani appena insediato ci ha garantito il
massimo supporto, è stato importante”.

Questi gli enti e le associazioni che hanno partecipato con personale e mezzi:
Marina Militare con i palombari del ComSubIn, Autorità Portuale della Spezia,
Volontari Protezione Civile di Porto Venere, Gruppo operai comunali, Porto
Venere Servizi Portuali e Turistici Srl, Polizia di Stato Centro Nautico e
Sommozzatori, Pubblica Assistenza Croce Bianca Le Grazie, Sepor, Borgata
Marinara Le Grazie, Società Sportiva Forza e Coraggio, Velagiovane, Gamma Sub,
Gruppo Sub Ospedale e tanti volontari del borgo.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.