Padre Puglisi sarà Beato

A quasi 20 anni dal barbaro assassinio Don Pino Puglisi sarà Beato. Il prete del Brancaccio, infatti, venne ucciso il 15 settembre del 1993 (il giorno del suo 56° compleanno), sotto casa. Qualcuno lo chiamò, don Pino si girò e sorrise: “me lo aspettavo”, disse. Poi cadde, giustiziato da un colpo alla nuca. Perfetta esecuzione di stampo mafioso. Padre Puglisi, vero servitore di Cristo, di cui aveva realmente compreso il messaggio, dava fastidio, troppo fastidio, a Cosa Nostra. La lotta alla mafia, il recupero dei ragazzi del Brancaccio e il suo amore per il prossimo sono stati la sua ragione di vita e anche la causa della sua morte.

Lasciato solo dalla Chiesa in vita, domani verrà beatificato nella sua Palermo. La cerimonia, alla quale sono attesi 80mila fedeli, si svolgerà alle 10:30 al Foro Italico e verrà trasmessa in diretta da LiveSicilia.it.

Don Pino, prete amato non solo da chi frequenta la Chiesa, ma anche da chi ne è lontano, ha avuto almeno giustizia. Sia gli esecutori del suo assassinio (Salvatore Grigoli, Gaspare Spatuzza, Nino Mangano, Cosimo Lo Nigro e Luigi Giacalone) sia gli esecutori (i fratelli Graviano) sono stati individuati, processati e condannati.

A me piace ricordarlo così:

[vsw id=”WMOhxfLoGdY” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.