Lega Nord, preoccupazione per i dati sull’occupazione giovanile

“I dati sull’occupazione giovanile in Liguria sono per noi motivo di grande preoccupazione”. Così Sonia Viale, Segretario Nazionale della Lega Nord – Liguria, commenta i dati resi noti nelle ultime ore da Confartigianato, relativamente alla situazione degli under 35 nei confronti del mondo dello studio e del lavoro. “Sebbene siano soddisfacenti i numeri che riguardano le percentuali di diplomati e di laureati, superiori alla media nazionale, che confermano l’impegno dei nostri giovani e le potenzialità del nostro territorio, ciò purtroppo non si traduce in posti di lavoro e creazione di opportunità. Anzi, la fotografia attuale dell’occupazione giovanile, che segnala un allarmante -32% negli ultimi quattro anni e un +5% di abbandono scolastico, fa emergere una situazione di assoluta emergenza”.
“Non è accettabile che la Liguria abbia la peggiore performance a livello nazionale solo dopo Sardegna e Friuli Venezia Giulia, in materia di occupazione giovanile. Non possiamo permetterci, in questo momento di crisi diffusa e di grande difficoltà per le famiglie, che i nostri giovani siano disoccupati, o costretti a migrare altrove, in altre regioni o all’estero, per trovare lavoro”, prosegue. “Occorre che le istituzioni, tanto il governo nazionale quanto quello regionale, piuttosto che perdersi in discussioni futili su questioni secondarie, intervengano subito con provvedimenti urgenti, misure immediate a contrasto di questi fenomeni negativi”.

“La priorità deve essere il lavoro. Per questo, la Lega Nord – Liguria, da sempre vicina al territorio, raccoglie e condivide il grido d’allarme lanciato da Confartigianato, a richiesta di una incentivazione dell’apprendistato e la promozione di norme che prevedano la detassazione del lavoro e l’introduzione di incentivi alle imprese che assumono gli under 35, proposta che era peraltro presente nel nostro programma elettorale. A tal proposito, per il rilancio del lavoro e del nostro territorio, una opportunità concreta di crescita economica è rappresentata dal progetto di macro regione, questione per noi prioritaria, già avviato da regioni quali Lombardia, Piemonte e Veneto, con le quali la Liguria deve lavorare e collaborare, a stretto contatto, in forma sinergica”, conclude il Segretario della Lega Nord ligure Sonia Viale.
Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.