Scaramuccia risponde a Getulio Calvino

A proposito della lettera di ieri, scritta da Getulio Calvino,  riceviamo e pubblichiamo una risposta di Alberto Scaramuccia.

Il signor Getulio Calvino esprime legittime critiche all’operato dell’Amministrazione, in specie sulle scelte che si sono operate per l’addobbo di Piazza Beverini, angolo via Biassa.
Non entro nel merito dell’argomento, ma invito il signor Calvino a documentarsi maggiormente a proposito di storia patria.
Infatti, come ho già ampiamente dimostrato, è una fola che il Palazzo Comunale di piazza Beverini venisse chiamato Palazzo Cenere perché nella sua ultima versione venne fatto nell’invisa all’epoca pietra artificiale, nome che si dava al tempo al cemento. Il nomignolo, infatti, risaliva indietro nel tempo.
Inoltre, la colonna portata all’imbocco di via Biassa dai giardini, almeno secondo Agostino Falconi, era originaria dell’antica chiesa della Madonna della Scorza, e non dell’albergo dove soggiornò Riccardo Wagner, che poi non si sa bene dove effettivamente riposò.
Ringrazio della gentile pubblicazione.

Alberto Scaramuccia

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.