E’ scomparsa Agnese Borsellino.

Stamattina ci ha lasciati la vedova del giudice Paolo Borsellino, la signora Agnese. Distrutta dal dolore per la morte del marito, ha lottato per tutti questi anni per sapere la verità ed ora è morta senza conoscerla, annientata dalla malattia che le ha tolto a poco a poco la forza del fisico, ma non dell’anima. Solo poche settimane fa aveva voluto incontrare il giudice Di Matteo e alcuni manifestanti del presidio a favore dei giudici siciliani (articolo). Sofferente e malata, aveva voluto abbracciare chi, oggi, è in pericolo come lo era stato il suo Paolo. Ha chiesto per anni la verità allo Stato, la signora Agnese, ma dallo Stato ha ricevuto solo silenzio. Non ha potuto vedere la Giustizia trionfare, nessuno le ha detto chi ha ucciso suo marito e perché. Qualche giorno fa (domenica 28 aprile), l’ultimo desiderio: vedere, in Piazza San Pietro, esposto lo striscione del gruppo FaceBook nato in suo onore (Fraterno sostegno ad Agnese Borsellino), desiderio negato dal servizio d’ordine (Antimafia 2000).

Agnese lascia i figli e i nipoti, che la ricorderanno sempre, ma soprattutto lascia il ricordo della sua forza d’animo, del suo infinito desiderio di Verità e Giustizia. Se esiste una Vita dopo la Morte, ora Agnese avrà riabbracciato il suo amato Paolo. Ora sarà felice con lui. A noi resta il compito di portare ancora avanti le sue idee e la sua sete di Giustizia.

Ci stringiamo attorno alla famiglia, alla quale vanno le nostre più sentite condoglianze.

Così il cognato Salvatore ha dato stamattina la notizia.

E’ morta Agnese. E’ andata a raggiungere Paolo. Adesso saprà la verità sulla sua morte.

Salvatore

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.