Quartieri del Levante: è il momento di un modo nuovo e serio di far politica

La Condivisione sulla realizzazione delle fasi attuative del P.R.P. nel rispetto delle regole è la base fondamentale per arrivare ad un accordo definitivo con la città e i quartieri del Levante (Pagliari,Fossamastra,Canaletto).

Il P.R.P. vigente è scaturito nel dicembre 2006 sull’esigenza di ritrovare un equilibrio nel sistema Porti liguri e per la salvaguardia del Lavoro-Ambiente-Qualità della vita dei cittadini residenti nei quartieri adiacenti al porto commerciale.

Quindi niente tentativi di sovradimensionamento delle banchine portuali.

In questi ultimi 4 anni l’Autorità portuale ha sempre osteggiato i contenuti del P.R.P ed in particolare ha ostacolato e dilazionato il ruolo del” TAVOLO PERMANENTE PUBBLICO”.

Lo stesso progetto della FASCIA DI RISPETTO per la mitigazione degli inquinanti acustici ed atmosferici in un porto con le residenze a poche decine di metri” è una chimera” non supportata da studi scientifici come richiamato dalle prescrizioni ambientali in giunte dal Ministero dell’Ambiente e dalle deliberazioni della regione Liguria.

Resta poi evidente che l’attuale A.P, in scadenza di mandato, NON VUOLE RISPETTARE IL CONTRATTO-INTESE SOTTOSCRITTO DALLA STESSA A.P.

Con i concessionari delle marine dei quartieri del Levante (Canaletto,per esempio) nel 2007 per la ricollocazione nella nuova marina del levante.

Forse è il momento per un modo nuovo e serio di far politica evitando di accendere conflitti fra il lavoro e la salute dei cittadini.

IL COORDINAMENTO DEI QUARTIERI

DEL LEVANTE CITTADINO

Pagliari,Fossamastra e Canaletto

Il Coordinatore

Franco Arbasetti

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.