Primi tra i primi: la Resistenza della famiglia Sarzi allo Spazio Made di Ortonovo

La Compagnia degli Evasi, in collaborazione con MAR Museo della Resistenza di Fosdinovo, ANPI sez. di Ortonovo e con il Patrocinio del Comune di Ortonovo, è lieta di annunciare la messa in scena dello spettacolo teatrale ‘Primi tra i primi’ venerdì 26 aprile allo Spazio MADE di via Morucciola 36 a Dogana di Ortonovo, la ex segheria riconvertita in luogo d’arte.
Il tema storico della serata sarà dedicato ad una grande famiglia di Resistenza, che legò il suo destino alla famiglia Cervi durante l’ultimo periodo bellico : la famiglia Sarzi Madidini. Famiglia epica della cultura di strada e dell’antifascismo, che in modo unico e superbo, seppe far convivere l’arte della prosa e dei burattini, con l’attività politica clandestina. Sarà visibile in anteprima per la Liguria una mostra esposizione di alcuni dei burattini originali creati nel corso degli anni dal grande Otello Sarzi. Lo spettacolo “Primi tra i primi” darà il titolo della serata, proprio per celebrare, ricordare e raccontare una delle più significative simbiosi popolari italiane Sarzi-Cervi, dove la diversità culturale seppe diventare, invece che momento di divisione, crogiuolo di iniziative di solidarietà e volontà politica unitaria. Elementi peculiari che diedero inizio alla lotta armata di Liberazione dal nazifascismo. La straordinaria saga dei Sarzi, fatta di teatro viaggiante e antifascismo, sarà raccontata dalle letture sceniche curate dalla Compagnia degli Evasi, accompagnati dalle musiche live de Gli Scariolanti, per la regia di William Cidale che è anche l’autore dei testi. Ma il motivo più prezioso della piecès sarà offerto direttamente da una protagonista di quel tempo, ultima di una generazione di fenomeni: Gigliola Sarzi con le sue storie, con la sua voce e con le sue mani, con le gesta dei suoi mitici burattini per raccontare una storia senza paragoni, fatta di coraggio, altruismo e fantasia. Adulti e piccini, avranno quindi la possibilità di vivere insieme, uno degli spaccati più importanti della storia italiana contemporanea. L’evoluzione della civiltà contadina e cattolica dei Cervi, che si incontra con la cultura dell’arte e del socialismo umanitario dei Sarzi. Davvero una storia da conoscere e diffondere come patrimonio nazionale, anche dal punto di vista culturale. Federico Fellini, Giorgio Gaber e Giorgio Strehler, Dario Fo, furono solo i più famosi tra gli amici e i sostenitori della Famiglia Sarzi come vero e proprio patrimonio culturale da salvaguardare. “Otello Sarzi il più grande burattinaio del 900” ebbero a dire. Otello , fratello di Gigliola e di Lucia, che insieme ai Cervi, a Dante Castellucci “Facio” ed ai fuggiaschi russi e sudafricani, diventarono la prima banda armata a viso aperto contro il fascismo. Otello, Lucia e Gigliola, figli di Francesco che portò l’arte di famiglia oltre alle due guerre, proseguendo un lavoro duro e mal pagato iniziato nell’800 dal nonno Antonio. E che prosegue ancora oggi con Mauro figlio di Otello, Raul figlio di Lucia e Tiziana figlia di Gigliola.

Inoltre gli spettatori avranno due possibilità per assistere alla serata, dice il proprietario dello Spazio Made Massimo Ligeri: dalle ore 20:00 menu a partire da € 12,50 “A cena con gli attori”: tagliere in marmo, salumi e formaggi nostrali, focaccette calde, calice di vino bianco o rosso o altra bevanda, acqua e caffè; e dalle ore 21:30 con ingresso ad € 10,00 si potrà assistere allo spettacolo teatrale, con possibilità di ingresso anche al solo spettacolo.

È gradita la prenotazione al numero 3480623 580, per i bambini invece l’ingresso allo spettacolo sarà gratuito.

Info sulla serata 3358254436.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.