Aprile di Fuoco, La Spezia 1940-1945. La mostra alla Palazzina delle Arti

Inaugurata oggi la mostra “Aprile di Fuoco” alla Palazzina delle Arti di Via del Prione. Nel settantesimo anniversario dei bombardamenti, l’ISC del Comune della Spezia, in collaborazione con l’associazione “Dalla parte dei forti” ha inaugurato oggi la mostra documentaria “Aprile di Fuoco. La Spezia 1940-1945” realizzata con la collaborazione di Stefano Danese e Roberto De Bernardi, autori del libro “Incursioni aeree sul Golfo della Spezia”.

La mostra esamina le incursioni aeree sul territorio e l’organizzazione della difesa definendo esattamente la cronologia dei raid sulla base di relazioni e rapporti, frutto di un’attenta attività di ricerca di archivio.

Una serie di fotografie tratte da collezioni private e dall’Archivio Fotografico del Comune messe a disposizione da Arrigo Petacco, autori di “La Spezia in guerra”, mostra le molte lacerazioni subite dalla città, particolarmente esposta agli attacchi degli angloamericani per la presenza della grande base navale, della flotta, delle infrastrutture portuali e delle importanti industrie belliche.

Arricchiscono la mostra alcuni filmati, realizzati da Saul Carassale e da Sara Bonatti, che raccolgono tra l’altro le toccanti testimonianze di numerosi spezzini, i quali, contemporanei a quei tragici avvenimenti, contribuiscono a ricostruire la vita della città in guerra, restituendo forti emozioni.

 

La mostra resterà aperta fino al 31 agosto con il seguente orario: da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Martedì dalle 16 alle 19. Lunedì chiuso.

 

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.