Aquilotti, la miglior prestazione

Spezia-Empoli-3-0

 

SPEZIA (4-3-1-2): Guarna 7; Piccini 6,5, Goian 7, Schiavi 7, Mario Rui 7; Bovo 6,5, Porcari 7, Lollo 6,5; Di Gennaro 7 (69’ Madonna 6); Okaka 7 (64’ Sansovini 6), Antenucci 7 (52’ Garofalo 6). (Iacobucci, Pasini, Albaraccin, Pichlmann). All.: Cagni.

 

EMPOLI (4-3-1-2): Bassi 6,5; Hysaj 6, Tonelli 6, Regini 6, Accardi 5,5 (38’ Laurini 6); Moro 6, Valdifiori 6 (80’ Michedlidze sv), Croce sv (19’ Signorelli 5,5); Saponara 6; Maccarone 5,5, Tavano 5. (Plagotti, Romeo, Pucciarelli, Casoli). All.: Sarri.

 

 

ARBITRO: Nasca di Bari 6.

 

MARCATORI: 12’ Antenucci; 41’ Okaka; 67’ Di Gennaro.

 

NOTE: Spettatori 5500 circa di cui 1258 paganti (4150 abbonati). Terreno sintetico leggermente scivoloso per la pioggia caduta in mattinata; giornata coperta. Ammoniti: Lollo, Schiavi, Valdifiori, Hysaj. Angoli:1 a 5. Recupero: 1’; 2’.

 

La miglior prestazione di tutto l’intero campionato di serie B, quella di oggi che ha sorpreso forse anche l’Empoli di mister Sarri. Cagni, ha fatto lo scherzetto alla sua formazione che aveva portato in UEFA alcuni anni fa e il Picco torna “fortino imbattibile” come un tempo, con la tifoseria ignorante al punto giusto, tanto da diventare dodicesimo uomo in campo. Entrambe le formazioni con il trequartista e due attaccanti, da una parte Empoli giovane e lanciato verso i play-off, dall’altra uno Spezia alla ricerca di conferme e soprattutto di punti in chiave salvezza.

Match che viene giocato a ritmi alti da entrambe le formazioni, non ci sono troppi tatticismi, le due formazioni vogliono vincere entrambe. Al 4’ ospiti pericolosi ma la difesa aquilotta riesce a liberare in area. Al 12’ ecco il vantaggio dei padroni di casa: dopo una percussione sulla destra di Piccini ribattuta dalla difesa toscana, è bravo Di Gennaro a mettere nuovamente in mezzo e sul rinvio della difesa azzurra Antenucci in area mette dentro. Padroni di casa molto determinati, stessa concentrazione della gara vinta in notturna martedì scorso contro il Cesena. Al 16’ l’Empoli si fa pericoloso con Moro che centralmente trova Guarna in presa sicura. Al 29’ ancora Empoli dalle parti della retroguardia spezzina, Maccarone però mette alto. Al 34’ ancora i toscani si fanno pericolosi dalle parti di Guarna che non trattiene la sfera sugli sviluppi di una punizione e Tavano non riesce ad agganciare la sfera, disturbato anche da Schiavi. La gara è bella e vibrante: le emozioni non mancano. Al 39’ il gioiellino dell’”under 21 azzurra” si trova davanti a Guarna ma il portiere è abile a neutralizzare con una mano la palla che andava in rete. Dal possibile pareggio al raddoppio aquilotto: dopo che al 40’ Di Gennaro da sinistra trova la respinta in angolo dello spezzino Bassi portiere dell’Empoli, sugli sviluppi del corner rete di Okaka (per lui eguagliato il record di segnature in serie B ai tempi di Modena) che trafigge l’incolpevole portiere empolese: si al riposo sul doppio vantaggio spezzino.

La ripresa inizia lenta rispetto al primo tempo, ma col passare dei minuti i toscani cercano la rete che aprirebbe nuovamente il match. Al 53’ il neo entrato Garofalo salva in difesa una brutta situazione che si stava facendo pericolosa. Al 60’ Bovo da buona posizione dal limite dell’area mette a lato. Al 65’ Di Gennaro impegna Bassi costretto a smanacciare la sfera. Al 67’ una splendida sgroppata sulla corsia di sinistra di Mario Rui mette al centro per Di Gennaro che fa tris: il Picco esplode come non mai. Gara virtualmente chiusa: c’è tempo per vedere due occasioni dei toscani al 79’ con Maccarone che mette alto da ottima posizione su assist dalla destra di Saponara e al 81’ quando Tavano impegna Guarna centralmente. Finisce 3 a 0: Spezia più vicino alla salvezza e Empoli ha un brusco e forse inaspettato stop verso i play-off.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.