Social Media Policy e trasparenza, le conquiste del Comune.

La Giunta Comunale della Spezia ha approvato nella seduta di lunedì 15 aprile l’atto di indirizzo per l’istituzione di una Social Media Policy del Comune della Spezia e il Programma Triennale per la trasparenza e l’integrità periodo 2013-2015.

Con l’atto di indirizzo per l’istituzione di una Social Media Policy, il Comune della Spezia regolamenta così l’uso dei social media istituzionali. A partire dal 2010 il Comune della Spezia ha infatti sviluppato una propria presenza sui social, che richiede oggi una sistematizzazione e l’elaborazione di una vera e propria politica editoriale che verrà presentata nella prima metà del mese di maggio. Si è partiti quindi dal metodo e dalle regole di utilizzo, considerate anche le “Linee Guida per i siti web delle PA – Vademecum Pubblica Amministrazione e social media” del Ministero della Funzione Pubblica, dal momento che il web (sito internet oggi in fase di revisione e social network) è divenuto sempre più uno strumento per informare, comunicare, ascoltare e dare accesso ai servizi. Attraverso i social network, Facebook e Twitter in particolare, per favorire confronto e dialogo con i cittadini. Si è ritenuto pertanto necessario procedere alla definizione di una Social Media Policy nella sua componente interna ed esterna:
Social media policy interna volta a regolare il rapporto tra l’organizzazione dell’Ente e i Social Media e a definire le modalità con cui viene gestita la presenza del Comune della Spezia sui social dal personale (titolarità degli account, livelli di responsabilità, riservatezza dei codici di accesso, gestione dei commenti).
Social media policy esterna del Comune della Spezia volta regolamentare in modo trasparente l’uso dei social media e del web 2.0 e il rapporto tra utente e Ente nell’ambito degli stessi attraverso la definizione delle regole di comportamento da tenere negli spazi di presidio dell’Ente che sarà pubblicata sulla pagina FB e sul sito istituzionale.

Oh, che bello, abbiamo una Social Media Policy!

La Giunta ha inoltre approvato il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità finalizzato ad individuare, programmare e monitorare nel tempo le iniziative previste dall’Amministrazione per garantire un adeguato livello di trasparenza, oltre che il rispetto della legalità e lo sviluppo della cultura dell’integrità all’interno dell’Ente. Le amministrazioni pubbliche, compresi gli enti locali, ai sensi della L 15/2009 e dei successivi decreti, devono assicurare la trasparenza, intesa come accessibilità totale a tutte le informazioni concernenti il funzionamento e la gestione della PA. Quello della garanzia dell’accessibilità totale, anche attraverso lo strumento della pubblicazione sui siti istituzionali delle amministrazioni pubbliche, delle informazioni concernenti ogni aspetto dell’organizzazione, degli indicatori relativi agli andamenti gestionali e all’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell’attività di misurazione e valutazione svolta dagli organi competenti, rappresenta un obbligo disposto dal d.lgs. n. 150/2009 e costituisce livello essenziale delle prestazioni erogate dalle amministrazioni pubbliche ai sensi dell’articolo 117della Costituzione. Le novità introdotte a livello normativo nel corso del 2012 e i decreti attuativi della L. 190/2012 in corso di emanazione, inducono a programmare l’attuazione di obblighi ulteriori rispetto a quelli già previsti nei precedenti programmi, a partire dal cosiddetto accesso civico.

Ah sì, la trasparenza…  e dire che ce n’era a bizzeffe anche prima! Non ce n’era mai, e sottolineiamo MAI stata così tanta!!! (E’ trasparente?)

La Giunta Comunale ha infine approvato la delibera che riassegna gli immobili affidati in gestione alle Circoscrizioni al Comune della Spezia.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.