Da Dante a me… con molta cautela, uno spettacolo con Marco Balma

Ritorna nella nostra provincia lo spettacolo “recital” più apprezzato della Compagnia degli Evasi, a grande richiesta venerdì 19 aprile “Da Dante a me…con molta cautela” in scena allo Spazio MADE di via Morucciola 36 a Dogana di Ortonovo, la ex segheria riconvertita in luogo d’arte, che ospita il progetto “Dove l’arte incontra il cibo”, progetto che ha il pregio di portare sul nostro territorio la formula tanto in voga all’inizio dello scorso secolo del “Caffè Concerto”, gli spettatori avranno infatti due possibilità per assistere alla serata, dice il proprietario Massimo Ligeri: dalle ore 20:00 menu a partire da € 12,50 “A cena con gli attori”: tagliere in marmo, salumi e formaggi nostrali, focaccette calde, calice di vino bianco o rosso o altra bevanda, acqua e caffè; e dalle ore 21:30 con ingresso ad € 10,00 si potrà assistere allo spettacolo teatrale, con possibilità di ingresso anche al solo spettacolo. Per prenotazioni si può contattare il numero 333/3194172.

Marco Balma attore e regista propone a memoria un recital di poesie e riflessioni da Neruda, Prevert , Montale, Totò, Trilussa, Kipling, Benni, ed altri maestri, con musiche dal vivo di Roberta Castelli al violoncello, ed Elisa Cantoni al flauto traverso. Dice Balma . La scelta delle musiche, tratte da Joan Sebastian Bach, Ennio Morricone, Charlie Chaplin, Carlos Gardel, John Stanley, Christoph Willibald Gluck, Scott Joplin, Marcelo Morales Torcato, Michael Pretorius, è pensata per sostenere il tracciato poetico ed adagiare lo spettatore nel proprio miglior stato emotivo. Diverse le forme e le tematiche poetiche toccate, per un ascolto profondo, di riflessione, a tratti ilare e in alcuni pezzi comico, si va da grandi classici come “Empiti di me” di Pablo Neruda , “Questo amore” di Jacques Prevert , “Ho sceso, dandoti il braccio….” di Eugenio Montale , “A livella” di Antonio De Curtis (Totò) , “Nummeri” di Trilussa , “Se” di Rudyard Kipling , fino alle incredibili poesie metasemantiche di Fosco Maraini, passando attraverso l’attualissimo Benni, e le esilaranti poesie monovocaliche di Gianni Micheloni e Giuseppe Varaldo. Marco Balma è da 20 anni sulla scena teatrale spezzina, come regista ha vinto due volte il festival di Castelfranco di Sotto con ‘Molto rumore per nulla’ e con ‘Estate e fumo’ . Ha vinto lo stesso festival come autore-attore della piece ‘Sepolti vivi, memorie dalla miniera’ che è stata poi premiata anche al prestigioso festival di San Miniato. Per gli Evasi è stato autore di molte delle scene comiche che animano “Evasi’on comedy” lo spettacolo di cabaret più replicato dalla compagnia spezzina. Ha preso parte a numerose produzioni video della TvDays di Milano, come autore e attore, su temi come la resistenza con ‘”I ragazzi del ’43-44” recitando con Ottavia Piccolo, o per il centenario della CGIL con Ivana Monti, fino ad arrivare ad essere chiamato come autore e attore per la messa in scena al Teatro Studio del Piccolo Streheler di Milano di “Dodici dodici-‘69” per il quarantennale della strage di Piazza Fontana al fianco di Laura Marinoni e Marco Balbi. Anche le sue poesie hanno ricevuto riconoscimenti al premio “Olympia” di Montegrotto Terme, ed al concorso “Canta il sogno del mondo” di La Spezia. La commedia “Fuori dalla stanza” ha ricevuto e il 1° premio speciale della giuria al concorso ‘In punta di penna’ di S. Miniato (PI). Scrive per Emergency. Delle recenti produzioni ricordiamo la lettura in 5 incontri dell’Iliade di Omero, la messa in scena del musical per ragazzi “Cyrano, spadaccino e poeta” con il coro “Fabrizio De Andrè” di Gloria Clemente e “Jacobs” di cui è autore, per la Compagnia degli Evasi.

Info sulla serata 3358254436.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.