“Un percorso di storia ed arte lungo le antiche Vie del territorio spezzino”

Il Servizio Cultura della Provincia della Spezia e l’ Ufficio decentrato alla Spezia del Servizio Programmi Culturali e dello Spettacolo della Regione Liguria organizzano, in collaborazione con il FAI – Delegazione della Spezia e l’Istituto di Studi Liguri – Sezione Lunense, un programma di presentazioni e visite nel territorio spezzino al fine di promuovere la conoscenza dei Beni Culturali del territorio valorizzando itinerari che consentano di proporre eccellenze, nuove specificità, e particolarità.

Il tema scelto per il primo ciclo è: “Un percorso di storia ed arte lungo le antiche Vie del territorio spezzino”.

E’ stata individuata una tematica che interessa particolarmente il territorio spezzino che a partire dalla preistoria alle più recenti dinamiche è caratterizzato dal proporsi come zona ad alta percorrenza, transito e snodo. Lo sviluppo degli insediamenti, dai castellari degli antichi liguri a Luni, ai borghi arroccati, sorti a seguito della decadenza dell’Impero romano, ai primi incastellamenti, alla nascita e allo sviluppo dei centri storici, sono da ricondurre allo sviluppo e al cambiamento della viabilità, (citiamo tra le altre la Via Aemilia Scauri, la Via Aurelia, la Via Francigena, i percorsi per Santiago e l’ antica Via Romea genovese: questa è una importante chiave di lettura storica per capire la storia e l’arte del territorio spezzino, utilizzabile fino ai nostri giorni.

Le iniziative previste sono le seguenti:

16 Aprile ore17,30 nella Sala Consiliare della Provincia: Roberto Ghelfi Architetto “Antiche vie nella terra di Lunigiana”; Angelo Ghiretti, Direttore Museo del Piagnaro, Pontremoli: “Il Passo della Cisa in età romana, la Sella del Valoria”.

11 Maggio ore 10 visita a Luni: Lucia Gervasini – Marcella Mancusi, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, “Luna, una città ed il suo porto tra vie consolari, itinerari di fede e traffici commerciali mediterranei”.

22 Giugno ore 16,00 visita all’Isola del Tino: Eliana M. Vecchi, Presidente Istituto Internazionale di Studi Liguri- Sez. Lunense “Culti reliquiari e monachesimo nell’isola del Tino”

Nei mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre seguiranno altre tre iniziative.

Il progetto è stato elaborato da Pia Spagiari, funzionario del Servizio Programmi Culturali e spettacolo della Regione Liguria, in collaborazione col Servizio Cultura della Provincia e con il FAI, Delegazione spezzina (capo delegazione Marinella Curre Caporuscio) e con l’Istituto di Studi Liguri, Sezione Lunense (presidente Eliana Vecchi).

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.