Santo Stefano Magra: richiesta di audizione del Presidente Forcieri

Oggetto: Convocazione urgente Consiglio Comunale con richiesta di audizione del Presidente dell’Autorità Portuale, Lorenzo Forcieri, sull’ utilizzo delle aree retro portuali di Santo Stefano Magra. Grido d’allarme a Santo Stefano Magra: la mancanza di lavoro sta rischiando di far saltare lo stato sociale della nostra comunità.

I campanelli d’allarme della disoccupazione nella nostra Provincia suonano da tempo ed oramai siamo già oltre il periodo in cui si potrebbero dare risposte concrete alle più che giustificate richieste dei nostri disoccupati giovani e non .Le delibere di Giunta legate a contributi alle famiglie bisognose stanno spaventosamente aumentando, occorre quindi agire con rapidità sfruttando tutte le possibilità per attivare nuovi posti di lavoro.

Una delle possibilità concrete è certamente quella di migliorare l’utilizzo delle aree retro portuali che sono site nel nostro Comune: aree che oltre ad interessare gli imprenditori del settore marittimo sono anche legate ad un forte coinvolgimento dell’Autorità Portuale e che potrebbero portare, se ben utilizzate, numerosi nuovi posti di lavoro ed il recupero di aree si sviluppo tuttora abbandonate.

La nostra intenzione di Consiglieri Comunali, vogliamo sia ben chiara alla nostra comunità: noi siamo disposti ad attivare qualsiasi tavolo legato a proposte di sviluppo e di nuova occupazione per il nostro territorio. Quella del Presidente dell’Autorità Portuale, potrebbe essere l’inizio di un percorso virtuoso legato alla capacità di attrarre nuovi investimenti e sviluppare nuova occupazione, anche in relazione alla crescita dello sviluppo della portualità spezzina, uno dei pochi settori che sembra ancora non avere grandi difficoltà.

Abbiamo già provato, nel luglio scorso ad attivare questa funzionalità del Consiglio Comunale, ma il Sindaco Mazzanti e la sua maggioranza hanno fatto di tutto per evitare l’incontro con il Presidente Forcieri. Ora “ in un paese normale”, parafrasando il titolo di un libro dell’On.le D’Alema, tutto ciò non dovrebbe accadere: quando l’opposizione propone atti concreti per lo sviluppo del territorio e dell’occupazione deve essere messa nella condizione di confrontarsi con chi governa il territorio e l’economia, se cosi non sarà vorrà dire che manca la concretezza del governo locale ad affrontare una concreta possibilità di sviluppo che il nostro territorio ci sta offrendo.

Le esperienze passate riguardanti il territorio di Santo Stefano ci portano a pensare di come il territorio debba essere usato in maniera più attenta e responsabile, cercando di coniugare e rapportare in modo positivo l’utilizzo di aree con il livello di occupazione da esso generato. Non si può pensare di continuare ad accumulare cataste di container avendo a disposizione pochissimi posti di lavoro, per questo chiederemo al Presidente Forcieri di iniziare un confronto anche in questi termini cercando di approfondire con lui le possibilità di un utilizzo più proficuo del territorio santostefanese.

Oggi è stata consegnata la convocazione urgente del Consiglio Comunale, entro 20 giorni dovrà essere convocato, ci aspettiamo, questa volta, una maggior apertura da parte del Sindaco Mazzanti e della sua maggioranza, è giunta l’ora che la politica santostefanese inizi a dare risposte concrete e trasparenti al drammatico problema della mancanza di lavoro che sta attanagliando in maniera pericolosa tutta la nostra comunità.

Santo Stefano Magra, 9 aprile 2013

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.