Federici: stop al waterfront

Conferenza stampa annunciata all’ultimo momento, quella di stamattina del sindaco Federici con l’assessore Savoncelli e il dirigente Erario.

Argomento principale, la twittata del Governatore Burlando di due giorni fa “Salviamo la Marina del Canaletto“, che ha raccolto la reazione entusiasta del mitilicoltore Maioli (video: [vsw id=”NFCeA9–68Q” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]).

Federici dice che ha improntato da sempre il suo lavoro al gioco di squadra, che è ciò di cui la città ha bisogno: squadra composta da Comune, Autorità Portuale e Regione. Ora però, è necessario “cambiare senza rinunciare alla squadra, in cui però “ognuno deve avere il suo ruolo, non tutti devono necessariamente occuparsi di tutto”. Per quanto riguarda la Marina del Canaletto, Federici insiste sulla necessità di liberare Calata Paita.

Il Sindaco parla poi del progetto Waterfront, al quale sta ripensando: il progetto originario, che tanto fece scalpore negli scorsi anni, è stato accantonato perché avrebbe bisogno di lunghissimi tempi di realizzazione: una volta finito sarebbe già vecchio. La successiva variazione, invece, è stata bocciata da uno studio della Bocconi.

L’intervento video del sindaco: [vsw id=”aZQgaCdSSkM” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Questa è una notizia importante e a breve l’Amministrazione farà sapere come intende procedere nel dettaglio. Federici anticipa comunque che il fronte mare, da Calata Paita a Calata Malaspina, verrà restituito alla città, creando spazi dove possano trovare spazio innanzittutto le “tipicità”, tra queste la borgata e la marina del Canaletto.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.