Le Grazie, il porticciolo fantasma

Alberto Vignali, commerciante, residente nel comune di Portovenere, ha aderito al progetto Porto Paese  ed è uno dei promotori della lista civica che correrà alle prossime elezioni amministrative. Il progetto Porto Paese era volto a creare un’area dedicata all’accoglienza del turismo nautico, integrato con le realtà turistiche e commerciali presenti alle Grazie. Il borgo sarebbe concepito come una sorta di centro commerciale in cui il turista arriva in barca o la può affittare e trova nel borgo negozi, bar e ristoranti. In zona Varignano anni fa hanno costruito una nuova banchina: l’Amministrazione, assieme all’autorità portuale aveva organizzato una grande festa d’inaugurazione, con banda e nastri. Ma poi s’è fermato tutto.

Quali sono le conseguenze di questo immobilismo? Anche quest’anno il comune di Portovenere sarà limitato nelle proprie potenzialità di accoglienza nel settore nautico/diportistico e la baia delle Grazie ne farà le spese più delle altre frazioni. Il porticciolo è pronto, ma non viene utilizzato, nonostante gli operatori commerciali da anni chiedano che quel sito diventi lo strumento principale per l’accoglienza e il turismo nautico. Sicuramente il settore è in crisi, però chi lavora bene resta attivo e in questi giorni alle Grazie le barche charter e quella della scuola di vela erano piene: se ci fosse stata una struttura com’è stata concepita sarebbe andata meglio.

“Temo” dice Vignali “che al posto di turisti e diportisti vedremo ancora abusivi e furbetti ormeggiati dove dovremmo poter sviluppare economia. Questo magari mentre molti residenti non hanno il posto barca”.

La baia delle Grazie è una delle più importanti del Tirreno: bisogna agire con coraggio e determinazione affinché tutti i residenti abbiano il posto barca e perché tutte le attività locali possano portare avanti i progetti di sviluppo del settore nautico, creando servizi ed economia, che possano ricadere positivamente su tutti.

Vignali conclude dicendo: “Come residenti e imprese abbiamo progetti e idee chiare, eppure nessuno ci sta sostenendo, anzi sinora abbiamo dovuto lottare solo per poter rivendicare i nostri diritti”.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.